Associazione Aurora - Ricerca del Benessere - APS | CF: 93266900237 | Tutti i diritti sono riservati.

Balbuzie: consigli per i genitori

Fonte: Stuttering Foundation of America (http://www.stutteringhelp.org/7-tips-talking-your-child-0)

Traduzione e adattamento: Dott.ssa Mariana De Biase

  • Controllare i ritmi: parlate con il vostro bambino senza fretta, con pause frequenti. Quando il bambino finisce di parlare attendete qualche secondo prima di rispondere. Un dialogo tranquillo sarà molto più efficace di qualsiasi consiglio come “Prova a rallentare” o “Riprova a parlare più lentamente” . Per alcuni bambini può essere davvero utile avere un ritmo di vita tranquillo e rilassato.

  • Pieno ascolto: provate ad aumentare i tempi in cui date attenzione al vostro bambino. Questo non significa interrompere sempre le proprie attività non appena lui inizi a parlare.

  • Le domande: fare domande è una cosa normale della vita, ma sarebbe importante evitare di chiedere velocemente una cosa dopo l’altra. A volte è più utile commentare con il bambino ciò che ha appena detto, e aspettare prima di porre una nuova domanda.

  • Il rispetto dei turni: aiutate tutti i membri della famiglia a parlare e ad ascoltare rispettando il proprio turno. Per i bambini è più facile parlare se ci sono meno interruzioni.

  • Costruire un rapporto di fiducia: utilizzate l’elogio descrittivo per costruire un rapporto di fiducia. Un esempio potrebbe essere: “Mi piace il modo in cui hai raccolto i tuoi giocattoli. Mi sei così d’aiuto ” invece di “Grande”. Lodate i suoi punti di forza ed insegnategli a parlare come se il linguaggio fosse un’abilità atletica, con organizzazione, indipendenza e attenzione.

  • I tempi speciali: mettete da parte un paio di minuti alla volta ogni giorno ad intervalli regolari, dove dedicherete la vostra attenzione al bambino. Dovrà essere un momento di tranquillità: niente TV, iPad o telefoni. Può essere un momento per entrare in confidenza con lui. Anche cinque minuti al giorno possono fare la differenza.

  • Normali regole: date al bambino che balbetta la stessa educazione che dareste ad un altro bambino.

Lascia un commento