Associazione Aurora - Ricerca del Benessere - APS | CF: 93266900237 | Tutti i diritti sono riservati.

Condizioni che favoriscono (e non) la fluenza verbale

Condizioni che favoriscono la fluenza

  • Parlare in modo non abituale (rallentando la velocità dell’eloquio, modificando l’altezza tonale o il pattern di intonazione, prolungando la durate delle vocali)
  • Leggere all’unisono con un’altra persona (lettura corale)
  • Ripetere consecutivamente quanto prodotto da un altro parlante
  • Cantare e recitare
  • Parlare seguendo un ritmo prestabilito
  • Parlare in presenza di un rumore di mascheramento
  • Parlare in condizione di alterazione di feedback uditivo
  • Parlare da soli
  • Parlare con bambini piccoli
  • Parlare con animali
  • Parlare una lingua straniera
  • Monitorare la tensione muscolare attraverso un biofeedback elettromiografico
  • Ripetere diverse volte lo stesso materiale verbale

Condizioni che non favoriscono la fluenza

  • Parlare al telefono
  • Presentarsi
  • Raccontare barzellette
  • Ripetere un messaggio che non era stato compreso
  • Dover attendere prima di rispondere
  • Parlare con persone ritenute “importanti”
  • Sforzarsi di non balbettare
  • Sforzarsi di celare la balbuzie
  • Parlare davanti ad una platea o al cospetto di altre persone

Fonte: Silverman (1992), estratto da “Balbuzie: assessment e trattamento” di Fiorio e Bernardini, Erickson, 2014

A cura di: Dott.ssa Mariana De Biase

Lascia un commento