Associazione Aurora - Ricerca del Benessere - APS | CF: 93266900237 | Tutti i diritti sono riservati.

Oracolo di atena

1)     Il giovane cammina più veloce dell’anziano, ma l’anziano conosce la strada. Proverbio africano
2)     Una parola è morta quando è detta, taluni dicono. Io dico che invece inizia a vivere quel giorno. (Emily Dickinson)
3)     Com’è fresco il soffio del vento!  La pace è ogni passo. E fa gioioso il sentiero senza fine. (Thich Nhat Hanh, ”La pace è ogni passo”.)
4)     E’ ironico quanto paradossale il fatto che la sincera accettazione di ciò che non può essere cambiato sia spesso una delle chiavi per un vero e profondo cambiamento della psiche. (Liz Greene)
5)     Se canti la bellezza, saresti ascoltato anche se ti trovassi nel cuore del deserto. (Khalil Gibran)
6)     Nessuno mi pettina bene come il vento. Alda Merini
7)     Non potete predire il futuro, in compenso potete inventarlo.   (Jean Marie Pelt)
8)     Quando si agisce cresce il coraggio, quando si rimanda cresce la paura.  Publilio Siro
9)     Che tu possa avere dei muri per il vento, / un tetto per la pioggia, / una tazza di the davanti al fuoco, / risate per rallegrarti, quelli che ami accanto, / e tutto ciò che il tuo cuore desidera.  (Benedizione gaelica)
10)     La vita non è un affare da amministrare, è un mistero da vivere. Osho
11)     E’ in tuo potere fare dei tuoi giorni mortali un tappeto di fiori invece di un sentiero di spine! Sai Baba
12)    Quando cadiamo qualcosa ci raccoglie. Deve essere una caduta senza riserve, senza aspettative e senza speranze, ma non disperata. Non è una caduta che possiamo progettare. E’ un abbandonarci totalmente alla vita, e allora il fiume scorrerà  e gli ingorghi si scioglieranno. “Impossibile” è un sinonimo di grazia. Sapendolo, la vita prendere un’altra direzione e vediamo e siamo in modo completamente diverso. Roger Housden
13)    Ciò che dovevo fare era di arrivare a termini con il mio vuoto. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
14)     Ciascuno vede ciò che si porta nel cuore. Goethe
15)     Il ghiaccio è il linguaggio silenzioso delle alture e il fuoco quello delle stelle.  Conrad Aiken
16)     Le tempeste dell’anima sono peggiori delle tempeste di sabbia.  Proverbio africano
17)     Non puoi attraversare il mare semplicemente stando fermo e fissando le onde.  Rabindranath Tagore
18)     C’è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce. Leonard Cohen
19)     Nessuno è saggio se non conosce il buio. Hermann Hesse

20)      Forse potremmo aspirare alla magia vera se solo fossimo in grado di affrontare la natura con un po’ di curiosità, un po’ più di apertura ed anche con maggior voglia di penetrarla, di essere tutt’uno con essa e dentro di essa, in una dimensione molto più elaborata di quanto la sua ruvida corteccia riveli. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
21)     Gli Dèi sono dalla parte dei più prodi. Tacito
22)     Ti accorgi dell’acqua quando il pozzo è vuoto.  Proverbio africano
23)    Se sbirciate sufficientemente a lungo nel mondo della natura – gli alberi, le colline, i fiumi e la natura tutta – comincerete a comprendere che i loro spiriti sono più grandi di quanto noi possiamo vedere, che la parte visibile della natura è solo una piccola porzione di quello che la natura è. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
24)     Conducimi gentilmente verso l’alba, / Ove i miei sogni divengono luce,  / Unendosi alla radiosità del sole, / Spargendo l’indaco del volo del mio spirito. //  Riportami al mondo della veglia, / Con immagini vivide che segnano il mio cuore, / Stringendo fra le dita le mappe di sentieri appena nati, / Permettendo alla mia vita di divenire arte viva. ( Sognare l’unità di Jamie Sams)
25)     La libertà non è star sopra un albero, / non è neanche il volo di un moscone, / la libertà non è uno spazio libero,  / libertà è partecipazione. (Da “Dialogo tra un impegnato e un non so” di Giorgio Gaber)
26)    Meno cose da pulire e riordinare significa più tempo per giocare. Anonima
27)     Solleva il mento, tira indietro le spalle, cammina con orgoglio, non leccarti le ferite.. festeggiale! Le cicatrici che porti sono i segni di chi combatte! Osho
28)     Non si deve chiedere al sale di essere dolce.  Proverbio africano
29)    Forse esiste più di un modo di far ritorno a casa da Madre Natura. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
30)     La via del fare è l’essere. (Lao Tze)
31)     Puoi svegliarti anche molto presto all’alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz’ora prima di te.  Proverbio africano.
32)     C’è un dio in noi. Ovidio
33)    Le vostre orme vi riporteranno sempre al punto da cui siete partiti. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
34)    -Tu pensi che un uomo può cambiare il suo destino?     – Io penso che un uomo fa ciò che può finché il suo destino si rivela… (dal film l’ultimo samurai)
35)    Lascia che le ali mettano radici e che le radici volino. Juan Ramón Jiménez
36)    Alcune cose che contano: il nostro coraggio; la nostra bussola morale; come ci trattiamo l’un l’altro. (Naomi Klein)
37)    Tutte le cose e le azioni esistenti nella natura sono perfette. Spinoza
38)    Solo quando sarai serena, la parte più vera di te potrà farsi sentire. Ada D’Aries
39)    Niente cambia finché non cambiamo noi. Lazaris
40)    La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia. Gandhi
41)    Quando si produce un’identificazione profonda con la natura, la ripetizione di certi gesti, come quello di pulire il ruscello e di ristabilire il corso naturale dell’acqua, ha il potere di guarire una sofferenza interiore. Io divento allora il ruscello, e l’energia che in me è bloccata, stagnante, si rimette a scorrere ad ogni pietra che io sposto. Ginette Paris (Grazia Pagana)
42)    forse la terapia  sta nella trasformazione dell’emozione in magia. Thomas Moore
43)    Se non riesci ad uscire dal tunnel, arredalo. Geppi Cucciari
44)     La vita in su’ e la vita in giù sono un’unica e identica via. Eraclito

45)     Un musicista deve fare musica, un pittore dipingere, un poeta scrivere poesie, se vogliono essere davvero in pace con loro stessi; ciò che un uomo può essere, deve essere. Abraham Maslow
46)     Il grande Spirito Blu della montagna, / la casa fatta di nuvole blu… / Sono grato per la felicità che trovo qui. Canto apache
47)     L’incenso agli dei, la lode ai buoni. Plutarco
48)     Loro mi ritengono pazzo perché non sono disposto a vendere i miei giorni in cambio di oro… e io ritengo loro pazzi perché pensano che i miei giorni possano avere un prezzo.(K. Gibran)
49)     Dove vuoi correre ancora, o Gilgamesh? la vita che cerchi non la troverai mai!
Quando gli dèi crearono il genere umano, gli diedero in sorte il morire, riservando a se stessi la vita.
Tu, o Gilgamesh, riempiti il ventre, deliziati giorno e notte, approntati ogni giorno una festa con giochi e canti che durino giorno e notte!
Indossa vesti pulite, lavati il capo, bagnati in acqua, guarda il bimbo che ti prende per mano, rendi con un abbraccio felice tua moglie: Questo è tutto il piacere dell’uomo!
50)     Che tu ci creda o no, amico, c’è un tempo per ogni cosa. Non c’è niente di peggio che tormentarsi con la catena dei se. Si puo’ decidere di prendere una direzione diversa solamente quando si e’ arrivati in un punto in cui la strada si divide, non prima. Sergio Bambaren
51)     […] però può succedere che il senso della vita di qualcuno sia quello, insensato,  di cercare delle voci scomparse, e magari un giorno di credere di trovarle, un giorno che non aspettava più, una sera che è stanco, e vecchio, e suona sotto la luna, e raccoglie tutte le voci che vengono dalla sabbia. Antonio Tabucchi
52)     Gli dei vendicatori seguono da presso l’arrogante. Seneca
53)    Non si accarezza la gatta Bastet prima di aver affrontato la leonessa Sekhmet. Proverbio dell’Antico Egitto
54)     Appena hai preso una decisione, fai subito il primo passo. Roberto Re
55)     Decidi ciò che per te è Sacro, e metti le tue migliori energie vitali al suo servizio, fa in modo che diventi il centro dei tuoi studi, del tuo lavoro, che sia il banco di prova per misurare i tuoi piaceri e le tue relazioni. Non lasciare mai che la paura o il bisogno di sicurezza ti distolga da ciò in cui credi.
Starhawk
56)     E’ in tuo potere fare dei tuoi giorni mortali un tappeto di fiori invece di un sentiero di spine!  Sai Baba
57)     Come la scarpa prende la forma del piede e non viceversa, cosi’ le disposizioni d’animo foggiano la vita a loro immagine. Plutarco
58)    Essere visti davvero è guarire davvero. Marianne Williamson
59)    Ascolta il tuo cuore, esso conosce tutte le cose. P. Coelho
60)     Gli dei approvano la profondità e non il tumulto, dell’anima. William Wordswort
61)     Ciò significa che nella natura, nel suo mondo, si trovano tutti gli elementi e i principi necessari per guarire gli esseri umani. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
62)     Possa l’anno in arrivo essere pieno di magia e sogni e buona follia. Spero tu possa leggere dei libri eccellenti e baciare qualcuno che pensi tu sia magnifico, non dimenticare di fare dell’arte (scrivi o disegna o costruisci o canta o vivi solo come tu sai fare) e spero, da qualche parte nel prossimo anno, tu sorprenda te stesso. Neil Gaiman
63)     Chi sciupa del tempo deruba sé stesso . Proverbio africano
64)    Che coloro che dimorano sotto i nostri piedi / Possano soffiare su di noi il calore della comunità / Di modo che la pace che cerchiamo / Monti nei nostri corpi e vada a sedersi nel nostro cuore / Spargendo amore e gioia intorno a noi. Preghiera dello sciamano africano kounbatenzié  ‘Dabiré ‘Guinian
65)    La procrastinazione è il naturale assassino del nostro atteggiamento.  Non esiste niente di più faticoso di un compito non completato. William Jame
66)    Lascia che sia la nave a portare i tuoi sogni, ma sii tu a guidare i tuoi passi sui sentieri delle Antiche Madri. Rebecka – La dove i sogni
67)     Il suono nasce dallo spazio interiore… Chi non fa conoscenza con la realtà del silenzio, del senza suono, chi non si immerge nel silenzio, non capirà mai come il suono, la parola, nasca da lì. Vimala Thakar
68)     Ricordati che lo sciocco agli occhi degli dei è molto diverso dallo sciocco agli occhi degli uomini […]. Il vero sciocco, colui che gli dei deridono e distruggono, è colui che non conosce se stesso. Oscar Wilde
69)     Alla fine un uomo fece una citazione che diceva che la guarigione comportava assumersi dei rischi essendo spalleggiati dallo spirito. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
70)    Nel tuo petto sono le stelle del tuo destino. Carl Gustav Jung
71)    Parole come fiducia, equilibrio, resa e amore sono più che parole, sono energie che definiscono la realtà. Richard Moss
72)     Quando gli dei decidono di punirci, rispondono semplicemente alle nostre preghiere. Oscar Wilde
73)     E sciocco chiedere agli dei le cose che uno è in grado di procurarsi da solo. Epicuro
74)     che gli Dèi si ridestino. Xxx
75)     Sia che tu sia preda che predatore, la mattina ti devi alzare e correre.  Proverbio africano
76)     Non si può non essere sensibili alla straordinaria intimità che pare unire nel corso delle stesse cerimonie, attorno agli stessi luoghi sacri e negli stessi villaggi, i vivi e i morti, gli uomini e gli dèi, nonché tutti gli esseri misti… M. Augé (il genio del paganesimo)
77)     O caro Pan, e quanti altri dei qui dimorate, fate che io sia bello di dentro. Platone
78)    Se l’ami abbastanza, qualsiasi cosa ti rivelerà i suoi segreti. George Washington
79)    Non mollare mai e poi mai. Roberto Re
80)     Non ho tempo per odiare chi mi odia.. sono molto impegnato ad amare chi mi ama. (Snoopy)
81)     le mani che aiutano sono più sacre delle bocche che pregano. Sai Baba
82)    Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che il prigioniero eravate voi. Auriela McCarthy
83)     La pazienza è un albero: le radici sono molto amare, ma i frutti dolcissimi. Proverbio africano
84)     Quindi, se ho capito bene, la terra deve prima esistere come concetto mentale. Poi la si deve cantare. Solo allora si può dire che esiste  (da Le Vie dei Canti di Bruce Chatwin)
85)     Parlare degli déi, degli eroi e degli stregoni è anche parlare molto concretamente del nostro rapporto con il corpo, con gli altri, con il tempo dal momento che la logica pagana è contemporaneamente qualcosa di più e qualcosa di meno di una religione. M. Augé (il genio del paganesimo)
86)     Ogni cosa è sacra./ Ogni cosa vive. / Ogni cosa ha una coscienza. / Ogni cosa ha uno spirito.” (Saupaquant Wampanoag)
87)     Chi noi siamo oggi non è altro che la somma totale delle decisioni che consciamente o inconsciamente abbiamo preso in passato. Roberto Re
88)     Se cammini il tempo ti verra’ dietro lento come un bue eterno, / se corri il tempo volera’ davanti a te come una farfalla di marzo. J. R. Jimenez
89)     E’ dai migliori che gli Dei esigono che dian buona prova di sé innanzi al Destino. Hans F.K. Gunther
90)     Evitate tre tipi di Maestri:  / quelli che stimano solo se stessi  / perché la loro autostima è cecità;  /quelli che stimano solo ciò che è innovativo / perché le loro opinioni sono senza scopo e senza significato; / E quelli che stimano solo ciò che è istituito; / le loro menti sono piccoli compartimenti stagni. Thomas Merton (readings from ibn abbad)
91)    Lo scopo del rituale è quello di aumentare la nostra consapevolezza, dato che diventare consapevoli del fatto che esiste una realtà che va oltre il mondo fisico in cui viviamo, è una delle chiavi per la trasformazione di un individuo. Il rituale può scuotere una persona fino a liberarla dal controllo rigido di quella parte dell’ego che vuole limitarne la crescita e l’esperienza. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
92)    Senza la bestia in noi, non siamo altro che angeli castrati. Hermann Hesse
93)     Lo scopo di un obbiettivo non è il raggiungimento dell’obbiettivo stesso, ma piuttosto, la persona che diventiamo nel perseguirlo. Roberto Re
94)    La differenza tra un deserto e un giardino non è l’acqua. E’ l’uomo. Proverbio Tuareg
95)     Non c’è un modo giusto o uno sbagliato di rispondere alla chiamata dello Spirito. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
96)    La conoscenza la si ascolta, ma la saggezza la si mette dentro. Yogi Bhajan
97)    La verità è tanto più difficile da sentire quanto più a lungo la si è taciuta. Anna Frank
98)    Il cambiamento è un mistero e anche il perdono. E rimarranno sempre misteri. Non da comprendere, privandoli così della loro magia, ma da accogliere come doni preziosi che ci guariscono in un attimo. Auriela McCarthy
99)     Possiamo prendercela con la società e la cultura o con l’industrializzazione  o con la natura dell’economia riguardo a queste sensazioni, ma quello che rimarrà è il fatto che la natura è ancora viva in noi e che è per questo che ci sentiamo in esilio. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
100)    Vivere significa abbandonarsi e avere il coraggio di sopportare, prima o poi, il distacco tra noi e la vita. Felipe Dalia

101)     La natura è il posto dove si svolge lentamente e gradualmente il vero lavoro di guarigione. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
102)     Dov’è finita la Vita che abbiamo perso vivendo? / Dov’è finita la saggezza che abbiamo perso con la conoscenza? / Dov’è finita la conoscenza che abbiamo perso con il sapere?  T.S. Eliot
103)    Un sogno che fai da solo rimane solo un sogno. Un sogno fatto insieme agli altri diventa realtà”.  John Lennon
104)    Se ti assumi la responsabilità di quello che stai facendo, del modo in cui produci i tuoi sintomi, del modo in cui produci la tua malattia, del modo in cui produci la tua esistenza – al momento stesso in cui entri in contatto con te stesso – allora ha inizio la crescita, ha inizio l’integrazione. Fritz Perls
105)     la Terra, l’altare spirituale del nostro essere, è il fulcro del nostro essere intimamente umani. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
106)     Il rituale nasce da un determinato modo di vedere l’universo. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
107)     Il fuoco fonde e tempra; / fa in modo che il fuoco dell’amore faccia altrettanto con te. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
108)    Le parole hanno il potere di distruggere o di risanare. Quando sono vere e gentili, possono cambiare il mondo. (Buddha)
109)     Il materialismo non dà cibo per l’animo. (Da: la saggezza guaritrice dell’africa di Malidoma Patrice Somé)
110)    Quando qualcuno vi fa arrabbiare, è come se vi avessero scagliato una freccia al cuore. Ma non vi ha colpito, e giace a terra, ai vostri piedi. Allora voi la raccogliete e vi colpite da soli ancora e ancora, ripetutamente. Questo è ciò che accade con la rabbia. Qualunque cosa nella vita può essere causa di lite, ma la scelta di arrabbiarsi o meno, è solo nostra. (Chakdud Rinpoche)
111)     Non temere di percorrere una lunga strada, se sei diretto verso coloro che hanno qualcosa da insegnarti. Isocrate
112)    Alle radici di ogni comportamento distruttivo c’è il dolore e la nostra incapacità di affrontarlo. Auriela McCarthy
113)    Stabilite la pace nel vostro cuore. A tempo debito, capirete. Praticate,riflettete, contemplate, e i frutti della pratica arriveranno. Il risultato è proporzionale alla causa. Ajhan Chah
114)    Vieni ad ascoltare la terra con noi. / Per coloro che hanno imparato ad ascoltare il suo canto / La terra può alleviare il cuore in subbuglio / Rinfrancare gli affranti / Ammorbidire i cuori induriti / Far ritrovare la strada a chi si è perso. Steve van matre (the earth speaks)
115)     Ci sono tre cose che non si arrestrano mai in un viandante: il cuore nel lavorare, il respiro nel muovere e l’animo nel proporre (triade bardiche)
116)     La forza che si oppone al destino è in realtà una debolezza. La dedizione e l’accettazione sono molto più forti. Fraz Kafta
117)     Il mana, forza impersonale, è all’origine tanto della magia quanto della religione. Durkheim
118)     Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine. K. Gibran
119)     Domande di qualità producono vita di qualità. Anthony robbins
120)     L’arte di trascorrere il tempo è l’arte di non inseguirlo  (leo longanesi)
121)     Solo nella penombra, tra le ombre, annida la liberazione anche per il sole: la liberazione dal suo proprio regno che con il suo potere imprigiona anche lui. E. Dickinson
122)     Il mare unisce i paesi che separa. Alexandre pope
123)     Il saggio soltanto trae dalla vita e da ogni età tutto il sapore, perché ne sente la bellezza, la dignità e il prezzo. Amiel
124)     Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra l’infinito. Confucio
125)     Gli dei hanno posto il sudore prima del successo. Esiodo
126)     Prima di amare, impara a correre sulla neve senza lasciare impronte (proverbio turco)
127)     Solo sedendo e riposando, l’anima diventa saggia. Samuel Beckett
128)     E’ più facile dipingere l’aurora che vincere la nebbia. Anonimo
129)     Il primo dovere di un uomo è essere se stesso. Enrico Ibsen
130)     La felicità non è altro che il profumo del nostro animo. Chanel
131)     Creare è dare forma al proprio destino. Camus Albert
132)     Non si è perduto niente quando ci resta l’onore. Voltaire
133)     si può vivere senza fratelli ma non senza amici. Proverbio arabo
134)     Senza fiducia siamo vivi a metà. Frére roger
135)     Quando bevi acqua, ricordati la fonte. Proverbio cinese
136)     La felicità non va inseguita, ma è un fiore da cogliere ogni giorno, perché essa è sempre intorno a te. Basta accorgersene. Sergio Barbaren
137)     Non esistono grandi guerrieri. La guerra non fa grande nessuno. Anonimo
138)     Molte persone credono di pensare ma in realtà stanno solo riorganizzando i loro pregiudizi. William Jane
139)     Ciò che non corrompe il cuore di una persona, non può corrompere la sua vita o arrecarle un danno permanente. Tribuno scaurus dal libro un imperatore x la legione di H. Turtledove
140)     I modi in siamo libere sono anche i modi in cui soffriamo. Vichi Noble
141)     Dobbiamo imparare a pregare / con il mappamondo sul comodino.  Giorgio Lapira
142)     ‎Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei. Oracolo di Delphi
143)     La continuità ci dà le radici; il cambiamento ci regala i rami, lasciando a noi la volontà di estenderli e di farli crescere fino a raggiungere nuove altezze. Pauline R. Kezer
144)     Siediti, cammina, corri, ma non tentennare. Proverbio Zen
145)     Qualunque cosa tu faccia, fallo con rilassata determinazione. Rob Brezsny
146)     Un obiettivo non è nient’altro che un sogno con una scadenza. Roberto  Re
147)     Il modo migliore per prevedere il futuro è crearlo. Pete Drucher
148)     Non sapendo quando l’alba arriverà apro tutte le porte – ma forse ha le penne, come un uccello, o flutti, come una spiaggia? Emily Dickinson
149)    Non sta a noi giudicare in che modo gli altri scelgono di crescere. Non sta a noi decidere che cosa gli altri devono o non devono fare. A noi sta comprendere, a noi sta aprire il cuore alla compassione. A noi sta perdonare. Airiela McCarthy
150)     Non incedere sulla terra con alterigia, / ché non potrai fenderla / e giammai potrai essere alto come le montagne. Corano
151)    Il piccolo principe se ne andò a rivedere le rose. “Voi non siete per niente simili alla mia rosa, voi non siete ancora niente,” disse. “Nessuno vi ha addomesticato, e voi non avete addomesticato nessuno. Voi siete come la mia volpe. Non era che una volpe uguale a centomila altre. Ma ne ho fatto il mio amico ed ora è per me unica al mondo.” E le rose erano a disagio. “Voi siete belle, ma siete vuote, ” disse ancora. “Noi si può morire per voi. Certamente, un qualsiasi passante crederebbe che la mia rosa vi rassomigli, ma lei, lei sola, è più importante di tutte voi, perché è lei che ho innaffiata. Perché è lei che ho messa sotto la capanna di vetro. Perché è lei che ho innaffiata. Perché è lei che ho messa sotto la campana di vetro. Perché è lei che ho riparata col paravento. Perché su di lei ho uccisi i bruchi (salvo i due o tre per le farfalle). Perché è lei che ho ascoltato lamentarsi o vantarsi, o anche qualche volta tacere. Perché è la mia rosa”. E ritornò dalla volpe. “Addio,” disse. “Addio,” disse la volpe. “Ecco il mio segreto. E’ molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi,” ripeté il piccolo principe, per ricordarselo. “E’ il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”. “E’ il tempo che ho perduto per la mia rosa…”sussurrò il piccolo principe per ricordarselo. “Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…” “Io sono responsabile della mia rosa…” ripeté il piccolo principe per ricordaselo. Antoine de Saint-Exupéry (il piccolo principe)
152)     L’arte è importante perché commemora le stagioni dell’anima, o un evento speciale o tragico nel viaggio dell’anima. L’arte non è soltanto per sé, non un semplice segnale della propria intelligenza. E’ anche una mappa per coloro che verranno dopo di noi. Sarah Ban Breathnach
153)     E La felicità è un affiorare interiore, / è un risveglio delle tue energie, / è un risveglio della tua anima. Osho
154)     Ciascuno di noi è l’artefice del suo destino, spetta a noi crearci le cause della felicità. E’ in gioco la nostra responsabilità e quella di nessun altro. Dalai Lama
155)     Per essere felici ci vuole coraggio. K. Blixen
156)     La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno. Gandhi
157)     Né ridere né piangere ma capire. A. Spinosa
158)     C’è un’unica verità elementare la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani: nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la Provvidenza allora si muove. Infinite cose accadono per aiutarlo, cose che altrimenti non sarebbero mai avvenute. Qualunque cosa tu possa fare o sognare di poter fare, incominciala. L’audacia ha in sé genio, potere e magia. Incomincia adesso. J.W. Goethe
159)    Il principale compito dell’uomo nella vita è dare alla luce se stesso. E.Fromm
160)     Il grande Spirito Blu della montagna, / la casa fatta di nuvole blu… / Sono grato per la felicità che trovo qui. Canto apache
161)    L’anima non si ferma davanti a nulla pur di donarci la guarigione di cui abbiamo bisogno. L’anima ha un solo e unico scopo: la nostra crescita. Auriela McCarthy
162)     Perdere l’entusiasmo provoca rughe nell’anima.  S. Ullman
163)     Se ami la vita, la vita ricambia il tuo amore. A. Rubinstein
164)     Un giorno senza un sorriso, è un giorno perso. C.Chaplin
165)    Mai nulla di grande è stato realizzato se non da chi ha osato credere che dentro di sé, ci fosse qualcosa di molto più grande delle circostanze. B.Barton
166)     Se vuoi trovare l’arcobaleno… devi sopportare la pioggia. D.Parton
167)     Dipenderai meno dal futuro se avrai in pugno il presente… Seneca
168)     La vita non è né brutta né bella, ma è originale. I. Svevo
169)     Nessun problema può essere risolto congelandolo. W. Churchill
170)     Lo scopo della vita è vivere e vivere significa essere consapevoli, gioiosamente, divinamente, serenamente e con ebbrezza. H. Miller
171)    I pensieri destra-sinistra non vanno mai più a fondo delle divisioni che creano. Luce
172)     Sognate e mirate sempre più in alto di quello che ritenete alla vostra portata. Non cercate solo di superare i vostri contemporanei o i vostri predecessori. Cercate, piuttosto, di superare voi stessi. W. Faulkner
173)     Gettate sempre il vostro amo: nello stagno in cui meno ve lo aspettate troverete un pesce. Ovidio
174)     La vera felicità è la pace con se stessi. E, per averla, non bisogna tradire la propria natura. M. Monicelli
175)     Nessuno può farti sentire infelice se tu non glielo consenti. F. D. Roosevelt
176)     Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo. Gandhi
177)     Non siete fatti per rimanere senza bellezza. Coltivatela ovunque potete.  Joyce Sequichie Hifler (sentiero pellerossa)
178)     Non è per i legami di parentela, è per il succedersi nelle tradizioni che si costituisce una stirpe. Non è per la nascita, è per il sapere che si forma un uomo. Zeami Motokijo

179)     Con l’occhio reso sereno dal potere dell’armonia e dalla forza profonda della gioia  penetriamo la vita delle cose. Wordsworth
180)     Impariamo semplicemente dall’essere esposti alla vita. Molto di ciò che viene chiamato educazione non è affatto educazione ma rituale. David P. Gardner
181)     Mi interessa  l’origine delle idee, mi piace la storia, ma mi interessa ancora di più sapere dove le idee mi possano portare. Peter McWilliams
182)     Ciò in cui io credo, è dare alla gente la libertà di ritenere vero ciò che sceglie. Peter McWilliams
183)     La poesia non è un’affermazione di verità, ma il rendere quella verità più vera per noi. T. S. Eliot
184)    Per guarire dobbiamo comprendere il ruolo che noi stessi abbiamo avuto nel nostro dolore. Poi passiamo a sentire il dolore di questa comprensione, profondamente e totalmente. Solo così possiamo perdonare e accettare noi stessi e gli altri. Dal perdono viene la chiarezza che ci dà le risposte necessarie a prendere le giuste decisioni e cambiare. Auriela McCarthy
185)     – Ora sei una mia rappresentante – disse. – Hai il potere di vedere in entrambi i mondi, quello interiore e quello esteriore. Possiedi la magia di creare in entrambi. Puoi toccare la ragnatela della profezia, dell’iniziazione e della vita stessa. Questo è il dono della luna che sanguina. Conosci istintivamente i due mondi e, nelle ore di buio, puoi camminare tra i due e mediare le loro energie. Oggi la donna cammina nel mondo della scienza e della tecnologia come nel mondo della natura e dell’intuizione. Questi mondi non sono assoluti ma si integrano; entrambi sono reali per una donna ed ella ha la capacità di essere in equilibrio tra i due, fluendo tra la consapevolezza dell’uno e dell’altro. E’ per questa qualità che le donne possono essere tutte sagge sacerdotesse. Una donna cosciente del suo ciclo deve essergli fedele ed è responsabile per l’uso delle sue energie, delle sue espressioni e del loro effetto sugli altri. Essere responsabile non significa non usare le sue qualità, ma che non deve nascondersi dietro le sue mestruazioni o usarle come una scusa. La responsabilità che deriva dal dono è grande ed è verso se stessa, verso le altre donne, verso la comunità, la terra e le future generazioni. Miranda Gray (Luna Rossa)
186)     Il suono nasce dallo spazio interiore… Chi non fa conoscenza con la realtà del silenzio, del senza suono, chi non si immerge nel silenzio, non capirà mai come il suono, la parola, nasca da lì. Vimala Thakar
187)     L’unico bene è la conoscenza e l’unico male è l’ignoranza. Socrate
188)     Ricordatevi del Credo dello Scrittore: quando il mondo vi tira addosso i pomodori, scrivete “Il Ricettario dei Pomodori”. Peter McWilliams
189)     Accettate il vostro lato umano – con tutto lo splendore e la follia che vi sono connessi. Peter McWilliams
190)     Ovunque il mondo è vivo e respira  e noi possiamo assorbirne lo spirito. Ficino
191)     Se vuoi fare un passo avanti, devi perdere l’equilibrio per un attimo.  M. Gramellini
192)     Le belle parole di chi non mette in pratica ciò che predica sono come fiori colorati, ma senza profumo. Ma le parole sincere di chi vive la propria verità sono come fiori colorati e profumati. Dhammapada
193)     Sii fedele, ragazzo di Atene, /  a te stesso /  e al mistero: /  tutto il resto è un falso giuramento.  Emily Dickinson
194)     Non ci è permesso scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro. Dag Hammarskjold
195)     Nell’ora più buia l’anima è rifornita e riceve forza, per continuare e resistere. Heart Warrior Chosa
196)     E’ necessario stare raccolte su se stesse, ascoltarsi, capirsi, per poter far convivere le varie parti: la saggezza e i deliri, gli stordimenti e i turbamenti, il maschile e il femminile, la terra e il celo, il sole e la luna, le certezze come le ambivalenze. Anonimo
197)    La compessione è amore che nasce dal dolore, dalle lacrime che versiamo sulle cose che non possiamo disfare. Auriela McCarthy
198)     […] però può succedere che il senso della vita di qualcuno sia quello, insensato,  di cercare delle voci scomparse, e magari un giorno di credere di trovarle, un giorno che non aspettava più, una sera che è stanco, e vecchio, e suona sotto la luna, e raccoglie tutte le voci che vengono dalla sabbia. Antonio Tabucchi
199)     E’ nella devozione che onoro il mio coraggio. Anonimo
200)     l’umanità è come un tessuto nella grande tela della vita e gli uomini sono i fili di questo tessuto. Hernàn Huarache Mamari

201)     Cerca la tua armonia con la terra. Anonimo
202)     Asprezze e dissonanze della mia vita / Si fondono in una dolce armonia / E la mia adorazione stende le sue ali / Come un uccello che vola lieto sul mare. (Tagore)
203)     Lo zen è pelare le patate. Anonimo
204)     Tutto gela di nuovo / Tra i pini, i venti / Mormorano una preghiera (Riei, poeta giapponese del XVIII sec.)
205)     L’uomo veramente libero è colui che rifiuta un invito a pranzo senza sentire il bisogno di inventare una scusa. Jules Renart
206)     Non è sufficiente fare dei passi che un giorno ci porteranno ad uno scopo; ogni passo deve essere lui stesso uno scopo, nello stesso tempo in cui ci porta avanti. Anonimo
207)    Per quanto penetrante, il profumo del legno di sandalo o del gelsomino non si propaga controvento. Ma il profumo della virtù  si propaga in ogni direzione, raggiunge ogni angolo del mondo. Dhammapada
208)    In genere chi guarisce per davvero da una malattia psichica o somatica (ammesso che questa divisione abbia ancora senso) si trova a coltivare nuovi interessi, ad aprire nuove porte del suo Universo, a ridare un senso nuovo alla sua vita. Non sto necessariamente parlando di un senso etico, ma alla guarigione corrisponde quasi sempre l’accendersi di una luce, di una visione più larga. Raffaele Morelli (scopri il tuo talento)
209)    L’arte consiste nel fare una domanda che porta oltre. Ramtha
210)    Sono molto meravigliato di sapere che c’è gente che non ha mai visto uno gnomo. Non posso fare a meno di provare compassione per costoro. Qualcosa non va. Certamente la loro vista non funziona bene. Axel Munthe
211)     Il nucleo della conoscenza è questo: se la possiedi, applicala; se non la possiedi, confessa la tua ignoranza. Confucio
212)    Il sole è nuovo ogni giorno. Eraclito
213)    La bellezza è un’onnipresenza di morte e di grazia, una tristezza sorridente che riconosci nella natura e in tutte le cose, una comunione mistica che il poeta vive. Charlie Chaplin
214)     La solitudine è una tempesta silenziosa / Che spezza tutti i nostri rami secchi. / E intanto spinge più in profondità le nostre radici / Vive dentro il cuore vivo della viva terra. Kahlil Gibran
215)     Montagne, fiumi e deserti, ben più durevoli di noi, ci danno un assaggio di eternità, e un’antica foresta o un burrone ci ricordano quanto siano brevi le nostre vite al loro confronto. La natura ci rende più sensibili alla nostra mortalità e all’immensità della vita che è la nostra matrice, ed entrambe queste sensazioni, mortalità e immensità, offrono il fondamento per una vita spirituale. Thomas Moore (l’incanto del quotidiano)
216)    Le radici profonde non gelano mai. J.R. Tolken
217)    Nel silenzio di grilli / e di ranocchie dell’erba / Ansima il generatore / E abbaiano i cani / Tenendo a bada le ombre. Kuki Gallmann
218)    Anche se alcune cose sembrano imperdonabili, dobbiamo perdonarle per essere liberi. Auriela McCarthy
219)    Un musicista deve fare musica, un pittore dipingere, un poeta scrivere poesie, se vogliono essere davvero in pace con loro stessi; ciò che un uomo può essere, deve essere. Abraham Maslow
220)     Gli alberi sono santuari. Chi sa parlare con loro, chi li sa ascoltare, conosce la verità- Essi non predicano dottrine e precetti, predicano, incuranti del singolo, la legge primigenia della vita. Herman Hesse (il canto degli alberi)
221)    Una mano sola non può raccogliere la farina (proverbio Somba)
222)     La libertà è un dovere, prima che un diritto è un dovere. Oriana Fallaci
223)    Vi sono stagioni, nelle vicende umane, in cui nuove profondità sembrano aprirsi all’anima, quando nuove esigenze si dispiegano a schiere, e si anela a un bene nuovo e indefinito. Vi sono periodi in cui osare è la massima saggezza. William Ellery Channing (1829)
224)    Se ci concediamo di farci stupire dalla bellezza, dalla complessità, dalla semplicità, dalla devastante potenza, dalle dimensioni, dalle inattese bizzarrie della natura, allora il senso della spiritualità sgorgherà in noi senza sforzo alcuno. Thomas Moore (l’incanto del quotidiano)
225)     Sii servo del sapere, se vuoi essere veramente libero. Seneca
226)     Non so se avete mai notato che quando prestate un’attenzione totale c’è un completo silenzio. E in quell’attenzione non ci sono confini, non c’è un centro, un “io” consapevole o attento. Quell’attenzione, quel silenzio, sono uno stato di meditazione. Jiddu Krishnamurti
227)     Dammi il supremo coraggio dell’amore, / questa è la mia preghiera,  / coraggio di parlare, / di agire, di soffrire, / di lasciare tutte le cose, o di essere lasciato solo. Gibran
228)     Sperate nel presente. Ci sono momenti in cui è difficile credere nel futuro, quando non si ha abbastanza coraggio. Quando accade, concentratevi sul presente, coltivate la felicità delle piccole cose finché non tornerà il coraggio. Aprite il cuore alla bellezza del momento successivo, dell’ora seguente, della promessa di un buon pasto, di un buon sonno, di un libro, di un film, della possibilità che stanotte le stelle risplendano e che domani ci sarà il sole. Affondate le radici nel presente finché non sentirete in voi la forza di pensare al domani. Ardis Whitman
229)     Non sono mai soli quelli accompagnati da nobili pensieri. P. Sidney
230)    Impara nella semina, / insegna nel raccolto, / ed in inverno godi. (William Blake)
231)    Che cos’è la vita? Lo sfavillare di una lucciola nella notte, il respiro sbuffante di un bisonte nell’inverno, la breve ombra che scorre sopra l’erba e si perde dentro il sole. (Piede di Corvo  – nativo americano)
232)    Dare la dignità all’uomo è all’origine di tutte le cose. (Proverbio dei nativi americani)
233)     Se non trovi un motivo per elevare una preghiera di ringraziamento, allora vuol dire che sei in errore. (Tecumseh – nativo americano)
234)     Nessuno può essere libero se costretto ad essere simile agli altri. Oscar Wilde
235)     L’uomo e la sorte non la pensano mai allo stesso modo. Publilio Siro
236)    Non siamo costretti a perdonare quello che ci hanno fatto, se non ci riusciamo, ma possiamo perdonare il motivo per cui l’hanno fatto. Auriela McCarthy
237)     La conoscenza, Fedro, non ha dignità né rigore, la conoscenza sa, comprende, perdona, è senza carattere e senza forma; ha simpatia per l’abisso, anzi è l’abisso. Thomas Mann
238)     Solo  l’uomo colto è libero.  Epitteto
239)     Chi sa ascoltare la verità non è da meno di colui che la sa esprimere. Kahlil Gibran
240)     La gentilezza delle parole crea fiducia. La gentilezza dei pensieri crea profondità.La gentilezza nel donare crea amore. Lao-Tzu
241)     Non dimenticate i vostri inizi: non dimenticate i vostri inizi in ogni periodo; non dimenticate i vostri inizi nella vecchiaia. Zeami Motokijo
242)     Beato colui che ha trovato nella vita lo scopo della propria esistenza. Inayan Khan
243)     Ognuno ha una direzione verso la quale volgere il viso. Corano
244)     Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità…  non andare fino in fondo e non iniziare. Confucio
245)     Non cercare di seguire le orme dei saggi. Cerca ciò che essi cercavano. Buddha
246)     Se non trovi una guida o degni compagni di viaggio, va solo, piuttosto che in compagnia degli inconsapevoli. Dhammapada
247)     In punta di piedi non ci si regge a lungo, camminando a grandi passi non si va lontano. Chi si mette in mostra non risplende, chi si gloria non è illustre, chi si vanta non emerge, chi si identifica con le proprie opere non dura. Lao-Tzu
248)     Acquisisci nuove conoscenze / Mentre rifletti sulle vecchie / E forse potrai insegnare agli altri. Confucio
249)     Quando il ghiaccio si scioglie, diviene acqua e scorre ovunque. Anonimo
250)     Non uscire da te stesso, rientra in te stesso: nell’intimo dell’uomo risiede la verità. Sant’Agostino
251)     Spesso le grandi imprese nascono da piccole opportunità. Demostene
252)     La meditazione, l’occhio dell’anima. B. Bossuet
253)     La rosa è senza perché, fiorisce perché fiorisce; non pensa a sé, non chiede se la si veda oppure no. Silesio
254)     Il mistero della vita non è un problema da risolvere, ma una realtà da sperimentare. Meister Eckart
255)     Si ripaga male un maestro, se si rimane sempre scolari. Friedrich Wilhelm Nietzsche
256)     Chi vive senza follie non è savio quanto crede. Francois de la Rochefoucauld
257)     Tutti sbagliano in forma tanto più pericolosa in quanto seguono ciascuno una verità: il loro errore non consiste nel seguire una falsità, ma nel rifiutare una verità diversa. Pascal
258)     Tutto sembra possibile in maggio. Edwin Way Teale
259)     La libertà è un sistema basato sul coraggio. Charles Péguy
260)     Conversare con uomini d’altri secoli è quasi lo stesso che viaggiare. René Descartes
261)     Nei giardini / Dei nostri istinti / Andiamo a cogliere / Di che guarire. Jules Laforgue
262)     La pietra che rotola non raccoglie muschio. Publilio Siro

263)    Il perdono è uno stato di grazia. Auriela McCarthy
264)     La più grande cosa del mondo è saper appartenere a sé stessi. Michel Eyquem del Montaigne
265)     L’imprudenza è di essenza divina. Henri de Montherlant
266)     Non sciupare i miei cerchi. Archimede
267)     Scivolate, mortali, non premete. Pierre-Charles Roy
268)     La forza non è un rimedio. John Bright
269)     Tutte le fiabe sono uscite dalle profondità del sangue e della paura. Franz Kafka
270)     Dobbiamo stare attenti a ricavare da un’esperienza solo l’insegnamento che vi è contenuto, e lì fermarci: per non fare come il gatto che si siede su una stufa rovente. Il gatto non si siederà mai più neanche su una stufa fredda. Mark Twain
271)     Il saggio non schiaccia gli altri con la sua superiorità; non li umilia mettendo in rilievo le loro incapacità. Confucio
272)     E’ bene confessare i propri errori. Ci si ritrova più forti. Gandhi
273)     Se non ti riesce la prima volta, il paracadutismo non fa per te. Arthur Bloch
274)     Credere all’eroismo fa gli eroi. Benjamin Disraeli
275)     Ricorda di mantenere l’equilibrio nelle difficoltà. Orazio
276)     La Via del saggio è agire, ma non competere. Lao Tzu
277)     La discesa all’Ade è la stessa da qualsiasi luogo. Anassagora
278)     Se un paese vuol produrre grandi individui, alle quattro Libertà deve aggiungerne una quinta: la libertà di essere eccentrici.  Bertrand Russell
279)     Il mio centro cede, la mia ala destra è in ritirata: situazione eccellente. Attaccherò. Maresciallo Ferdinand Foch
280)     Dubitare di tutto o credere tutto sono due soluzioni egualmente comode che ci dispensano, l’una come l’altra, dal riflettere. Henry Poincaré
281)     L’arte restituisce l’uomo alla vita e la vita all’uomo. Viktor Sklovsky
282)    Nell’accettare noi stessi c’è un potere immenso. Auriela McCarthy
283)     La credulità è propria degli ignoranti, l’incredulità ostinata dei mezzi-dotti, il dubbio metodico dei saggi. Jean-Francois Marmontel
284)     Fate il vostro dovere, e lasciate fare agli dei. Pierre Corneille
285)     Io ho quel che ho donato. (frase preferita di D’Annunzio che l’aveva scoperta incisa in una pietra di focolare)
286)     Nella vita, se uno vuol capire, capire veramente come stanno le cose di questo mondo, deve morire almeno una volta. Giorgio Bassani
287)     Chi cerca la verità dell’uomo deve farsi padrone del suo dolore. Georges Bernanos
288)     Bisogna capire che i regali di cui i prigionieri sentono la mancanza non sono quelli ricevuti, sono quelli che vorrebbero fare loro. Adriano Sofri
289)     I dolori sono insegnamenti.Esopo
290)     La dignità dell’artista sta nel suo dovere di tener vivo il senso di meraviglia del mondo.  Gilbert Keith Chesterton
291)     Non abbattere mai una palizzata prima di conoscere la ragione per cui fu costruita. Gilbert Keith Chesterton
292)     Gli atti disinteressati sono le stelle sulla terra. Henri de Montherlant
293)     La mia casa mi dice: “Non lasciarmi, perché è  qui che dimora il tuo passato”. E la strada mi dice: “Alzati e seguimi, giacché io sono il tuo futuro”. E io dico alla casa e alla strada: “Non ho passato e non ho neppure un futuro. Se resto qui, vi è un andar nel mio restar fermo; se vado, resto fermo anche andando. Solo amore e morte trasmutano ogni cosa”. Kahlil Gibran
294)     Per troppo discutere si perde la verità. Publilio Siro
295)    Più scendete in profondità e più cose troverete. Ma non troverete più dolore: troverete più bellezza. Auriela McCarthy
296)     La sincerità è di vetro; la discrezione di diamante. André Maurois
297)     Il grado di libertà di un uomo si misura dall’intensità dei suoi sogni. Alda Merini
298)     Sono fermamente convinto che la verità disarmata e l’amore disinteressato avranno l’ultima parola. Martin Luther King
299)     Si dipinge col cervello e non con le mani. Michelangelo Buonarrotti
300)     Il poeta non rigetta mai le proprie ombre. Alda Merini

301)     La dipendenza non crea amore. Anais Nin
302)     Qualsiasi cosa ti riconduca a te stesso è meditazione. Ed è importantissimo trovare la propria meditazione, perché in quella scoperta sarai felice. E poiché sarà una tua scoperta, non un rituale imposto, sarai felice di approfondirla sempre di più. Questa è la religione essenziale, tutto il resto non sono che parole”. Osho
303)     Tutto è difficile prima di essere semplice. Thomas Fuller
304)     Il destino guida chi lo segue di buona voglia, trascina chi si ribella. Seneca
305)     Ciascuno è l’artefice del proprio destino. Appio Claudio
306)     La depravazione segue il progresso dei lumi. Cosa naturalissima, che gli uomini non possono illuminarsi senza corrompersi. Nicolas Restif de la Bretonne
307)     Si ha il coraggio delle proprie opinioni ma non dei propri costumi. Si accetta di soffrire ma non di essere disonorati. André Gide
308)     La contemplazione è un lusso. Henri Bergson
309)     Solo chi si conosce è padrone di se stesso. Pierre de Ronsard
310)    Ricordatevi dell’amore. Auriela McCarthy
311)     Chi sa combattere è degno di libertà. Piero Gobetti
312)     Il mezzo di non cambiare è non pensare. Ernest Renan
313)     L’ultima cosa che mi preoccupi è di essere coerente con me stesso. André Breton
314)     Il romantico si sottomette alla vita, il classico la domina. Anais Nin
315)     Una definizione generale della civiltà: una società civile si adorna delle cinque qualità di verità, bellezza, avventura, arte, pace. Alfred North Whitehead
316)     Il sapone e l’istruzione non hanno effetti rapidi come un massacro, ma a lungo andare sono più micidiali. Mark Twain
317)     Non sono un ateniese o un greco, ma un cittadino del mondo. Socrate
318)     Un cinico è uno che, sentendo profumo di fiori, si guarda attorno in cerca di una bara. Henry Louis Mencken
319)     Non cercarti fuori di te. Persio
320)     Quello che chiamiamo il nostro destino è in realtà il nostro carattere, e  il carattere si può cambiare. Anais Nin
321)     Avendo così pochi bisogni che meno non si potrebbe, sono vicinissimo agli Dèi. Socrate
322)     E tempo di bere, tempo di danzare battendo la terra con libero piede. Orazio
323)     Il mio letto è una zattera che corre verso il divino. Alda Merini
324)     Ciascuno è maestro di sé stesso e solo dentro di sé trova la ragione delle cose.  Epicuro
325)    Non gettate via l’amore quando le cose diventano difficili e non scappate. Rifiutate di essere deboli. Lottate per la vostra felicità. Se volete la magia, lottate per avere la magia. E’ l’avrete. Vi guarirete a vicenda. Guarite i dolori del passato, guarite la solitudine, guarite i dispiaceri, e l’amore vi stupirà. Il Possibile vi stupirà. Non impmaginavate che potesse essere così meraviglioso, così luminoso, con tanta vicinanza e tenerezza. Invece può esserlo. Auriela McCarthy
326)     I geni aprono le strade, i begli spiriti le appianano e le abbelliscono. Georg Lichtenberg
327)     Spesso la disperazione ha vinto le battaglie. Voltaire
328)     Il tempo dimora nelle nostre ossa. Alda Merini
329)     Se c’è qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi. Carl Gustav Jung
330)     Il ballo è un rozzo tentativo di entrare nel ritmo della vita. George Bernard Shaw
331)     L’azione dovrebbe culminare in saggezza.  Bhagavadgita
332)    Danza secondo il tuo ritmo, pronuncia i tuoi incantesimi, scrivi le tue poesie, canta le tue storie, dipingi la tua bellezza, dai vita ai tuoi figli. Miranda Gray (luna rossa)
333)     L’avversità restituisce agli uomini tutte le virtù che la prosperità toglie loro. Eugène Delacroix
334)     Vola solo chi osa farlo. Luis Sepulveda
335)     Se dipingete, chiudete gli occhi e cantate. Pablo Picasso
336)     Tutte le ombre hanno le loro vertigini. Alda Merini
337)     Solo nell’avventura alcuni arrivano a conoscersi. Bertrand Russell
338)    L’unica cosa che l’amore ci chiede è di amore. Auriela McCarthy
339)     Non mi chiedere che cosa ho, mia cara / Chiedimi che cosa sono. Heinrich Heine
340)     Memento Audere Semper (=Ricorda di osare sempre) Gabriele D’Annunzio
341)     Chi sa ascoltare non soltanto è simpatico a tutti, ma dopo un po’ finisce con l’imparare qualcosa. Wilson Mizner
342)     Il mondo […] non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale. Marcel Proust
343)     L’arte non insegna niente, tranne il senso della vita. Henry Miller
344)     Sii quello che sembri. Lewis Carroll
345)     La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore.  Voltaire
346)     Pensate ai vostri avi, pensate ai posteri. Tacito
347)     La vostra anima è un paesaggio squisito. Paul Verlaine
348)     La vita senza allegria è una lampada senza olio. Walter Scott
349)     Indipendenza non significa autosufficienza ma il potere di decidere di se stessi. Hosea Jaffe
350)     Bisogna sempre essere ubriachi tutto qui: è l’unico problema. Per non sentire l’orribile fardello del tempo che vi spezza la schiena e vi piega a terra, dovete ubriacarvi senza tregua. Ma di cosa? Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare. Ma ubriacatevi. Charles Baudelaire
351)     Ho fatto una grande scoperta: ciò che amo mi appartiene. Non le sedie e i tavoli di casa mia, ma i capolavori del mondo. Bisogna solo amarli abbastanza. Elizabeth Asquith Bibesco
352)     Non devi solo bruciare come un pezzo di carbone, ma bruciare e far luce come una lampada. Ezechiele
353)    Gli angeli volavo perché si prendono con leggerezza. G.K.Chesterton
354)     Non arretrare mai, non spiegare, non chiedere mai scusa… Fai quello che devi e lascia pure che gli altri sbraitino. Nellie McClery
355)     Peccato è tutto ciò che oscura l’anima. André Gide
356)     Chi vuol essere forgiato è costretto a passare tra l’incudine e il martello e provare sulla sua pelle quanto è forte, quanto è dura la sofferenza del ferro. Solo allora potrà narrare con voce leggera che l’acciaio sa cantare. Quintana Anton
357)     Le linee che portiamo incise sulla punta delle dita sono i mille sentieri che il vento ha percorso. Da essi ci è possibile capire in che direzione soffiava il giorno in cui furono creati i nostri avi. Canto Navajo
358)     Se vien meno nei giorni dell’avversità, la tua forza è veramente poca. Salomone
359)     La saggezza è come l’acqua che scorre, non puoi trattenerla con le mani. Proverbio del Togo
360)     Se lo capisci, le cose sono così come sono. Se non lo capisci, le cose sono così come sono. Detto zen
361)     Prendi gioia da ogni tua giornata. Tasha Tudor
362)     Quando ogni cosa è vissuta fino in fondo non c’è morte né rimpianto, e neppure una falsa primavera. Ogni orizzonte visto spalanca un orizzonte più grande, più vasto, del quale non c’è scampo se non vivendo. Henry Miller
363)     L’acqua è una porta. Anche il vento, la pioggia, la notte, la neve, le pietre sono porte. Da una qualsiasi di queste porte puoi entrare nella pace. Henry Gougand
364)     Chi semina oggi un pensiero, domani raccoglie l’azione, dopodomani una consuetudine, poi il carattere e infine il proprio destino. Gottfried Keller
365)     Solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero. Albert Einstein
366)    La libertà è la capacità di arricchire o impoverire la nostra vita. Auriela McCarthy
367)     Quando diventi silenzioso, assolutamente silenzioso, quando sei al di là della mente in te spuntano due fiori: Uno è la Saggezza: sai ciò che è e ciò che non è. L’altro è la Libertà: ora sai che non esistono più limitazioni  di nessun tipo, né di tempo né di spazio. Sei libero. La Meditazione è la chiave per la Libertà e la Saggezza”. Osho
368)     Più mi lasciano sola / più splendo. Alda Merini
369)     Il solo momento buono per consumare cibi dietetici è mentre si aspetta che la bistecca sia cotta. Julia Child
370)     Quando sorge il sole / mi pento / amaramente / di non avere peccato. Alda Merini
371)     Per capire il cuore e la mente di una persona non guardate ciò che ha raggiunto, ma ciò a cui aspira. Gibran
372)     Più fai quello che vuoi più accadono magie. Erika Wanenwacher
373)     Uno dei miei più grandi amici è stato il mistero. Alda Merini
374)     Benché l’onda delle parole ci sovrasti sempre, le nostre profondità sono sempre silenti. K. Gibran
375)     Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole. Pablo Picasso
376)     Prima di ogni altro organo gli dei fabbricarono gli occhi, che portano la luce. Tutto quel fuoco che non può bruciare, ma produce la mite luce di ogni giorno… lo fecero scorrere liscio e denso attraverso gli occhi. Platone
377)     A te la profonda pace dello scorrere dell’onda.  A te la profonda pace del flusso dell’aria.  A te la profonda pace della terra silenziosa. A te la profonda pace delle stelle lucenti. A te la profonda pace del Figlio della pace.  Antica Benedizione Celtica
378)     Ciò che suoniamo è la vita. Louis Armstrong
379)    Non voglio che il matrimonio sia un vincolo, voglio che sia un incontro. Denise Levertov
380)     Salta, e la rete apparirà. Julia Cameron
381)     Dipingo non con la vista ma con la fede. La fede ti dà la vista. Amos Ferguson
382)     Un tempo si credeva che lo zucchero si estraesse solo dalla canna da zucchero, ora se ne estrae quasi da ogni cosa; lo stesso per la poesia, estraiamola da dove vogliamo, perché è dappertutto. Gustave Flaubert
383)     Le parole sono una forma di azione in grado di influire sul cambiamento. Ingrid Bensig
384)     Solo il cammino a ritroso ci farà progredire. Martin Heidegger
385)     Il mistero ci guida verso l’interno, ci riporta in noi, ci attiva, mentre il dovere ci può tramortire e sviare, può spegnerci e farci perdere la sintonia. Julia Cameron
386)     Che cos’è la vita? E’ la luce di una lucciola nella notte. E’ il respiro di un bisonte in un’alba invernale. E’ una piccola ombra che corre sull’erba E’ una piccola ombra che corre sull’erba e si perde nel tramonto. Piedi Neri
387)    Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”. Eunice Kennedy Shiver
388)     Non versare lacrime, non indignarti. Cerca invece di capire. Baruch Spinoza
389)     L’intelligenza non è non commettere mai errori, ma scoprire subito il modo di trarne profitto. Bertold Brecht
390)     Quando, nelle mie lezioni, affronto questo tema, spesso gli allievi mi si rivoltano contro: <<Ma lo sai quanti anni avrò quando finalmente potrò suonare il piano/recitare/dipingere/scrivere in modo decente?>> <<Sì>>, rispondo. <<Gli stessi anni che avrete anche se non lo farete.>> Julia Cameron
391)     Fai del recupero di te stesso la priorità assoluta della tua vita. Robin Norwood
392)    Per definizione, un paradosso non si può risolvere. Se fosse possibile risolverlo non sarebbe un paradosso. Ma, anche se non è possibile risolverlo, si può sciogliere. Chi ha sciolto i paradossi che la vita gli ha presentato ha scoperto l’enorme potere che contengono. Per sciogliere questo paradosso, tenetelo dentro di voi senza fare niente per risolverlo. Sentite contemporaneamente la paura dell’insicurezza e l’eccitazione della libertà di scelta. Non c’è soluzione, quindi tenetelo semplicemente dentro. Lasciatevi percorrere dalle sensazioni legate a esso; è un mistero, e in quanto tale ha il potere di ri-organizzarvi in modi che sfuggono al vostro controllo conscio.  Auriela McCarthy
393)    Qualunque verità attraversa tre stadi. Nel primo è negata, nel secondo è avversata con forza, nel terzo è accettata come evidente. Arthur Schopenhauer
394)     Ho semplicemente preso quell’energia che si usa per fare il broncio e ho scritto blues. Duke Ellington
395)     Le parole che illuminano l’anima sono più preziose dei gioielli. Hazrat Inayat Khan
396)     Fate cose pazze, e fatele con entusiasmo. Colette
397)     Anche i piccoli libri hanno un loro destino. Terenzio
398)     Con il coraggio oserai correre dei rischi, avrai la forza di essere compatito e la saggezza di essere umile, poiché sul coraggio si fonda l’integrità. Keshavan Nair
399)     Non posso pretendere che la mia arte mi dia tutte le risposte, posso soltanto sperare che continui a porre le giuste domande. Grace Hartigan
400)     Puoi non vedere ancora nulla in superficie, ma sottoterra il fuoco già divampa. Y.B. Magunwijaya

401)     La libertà non si dona; la si prende. T. E. Lawrance
402)     La vita si rimpicciolisce e si estende proporzionalmente al coraggio di ognuno. Anais Nin
403)     Il viaggio è sempre l’unico punto d’arrivo. Anonimo
404)    Il tempo è un alleato, non qualcosa contro cui combattere. Auriela McCarthy
405)     Non prendete mai l’antidoto prima del veleno. Antico proverbio latino
406)     Se il labirinto è il destino, la possibilità di vederlo come un disegno incantato, immaginario di cittadinanza ancora da scoprire –  e non come una prigione – è direttamente proporzionale alla capacità di guardarsi e di guardare al labirinto come ad un’avventura. Nell’attesa non solo di trovare, ma anche di essere trovati: perché le risposte non sono solo quelle che si trovano, ma quelle che ci vengono incontro, e che gli altri ci danno. Gianni Tognoni (Labirinto, cammino di cammini)
407)     Lascia che la vita che ti gira intorno ti attraversi l’anima. Proverbio indiano
408)     Il signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice né occulta ma dà segni. Eraclito
409)     Un buon viaggiatore è colui che non sa dove sta andando. Lin Yatang
410)     Prestami le ali, o falco, ch’io spaziando nel cielo abbia ampia veduta. Anonimo pellerossa Quechua
411)     Il tempo trascorso ridendo è tempo trascorso con gli dei. Proverbio Giapponese
412)     Non posso/ immaginarmi/ un popolo senza casa,/ eppure io vedo/ ogni giorno/come vagano senza meta,/come dei disperati/cercano radici e cose/che dovrebbero dare un senso alla loro vita. // Povero uomo bianco/ nella tua violenza/ nel tuo splendore/ in tutto il tuo benessere/ hai perduto la tua eredità/ Ora tu vuoi la mia// Allora prendila,/ Io ne ho ancora. John Twobirds Arbuckle
413)     Nel labirinto non ci si perde. Nel labirinto ci si trova. Nel labirinto non si incontra il Minotauro. Nel labirinto si incontra se stessi… (H.Kern)
414)     Cercando la parola si trovano i pensieri. Joseph Joubert
415)     I computer sono inutili, possono dare solo risposte. Pablo Picasso
416)    Dimmi, che pensi di fare tu / della tua unica vita selvatica e preziosa? Mary Oliver
417)     Il destino fa fuoco con la legna che c’è.  Alessandro Baricco
418)    Voglio sapere se puoi rimanere con il dolore, mio o tuo, senza nasconderlo, attutirlo cancellarlo. Voglio sapere se sei sceso fino al centro della tua pena, se i tradimenti della vita ti hanno aperto o se ti sei rinsecchito e chiuso per paura di provare altro dolore… Oriah Mountain Dreamer
419)    A volte è un segno di forza fare un radicale cambiamento di vita prendendo la decisione in quindici minuti, e un segno di debolezza non farlo. Marianne Williamson
420)    L’universo è fatto di storie, non di atomi. Muriel Rucheyser
421)     Lancia il tuo cuore davanti a te, e corri a raggiungerlo. Proverbio arabo
422)     Prendi un consiglio, anche se sta scritto su di un muro. Proverbio islamico
423)     Non puoi percorrere il sentiero prima di diventare il sentiero. Bruce Chatwin
424)     Se la tua casa brucia riscaldati con le fiamme. Proverbio spagnolo
425)     Ogni uomo è una luna con un lato oscuro che non mostra mai a nessuno. Mark Twain
426)     Ogni uomo ha il suo destino, l’unico imperativo è seguirlo, accettarlo, non importa dove conduca. Henry Miller
427)     Non datemi consigli. So sbagliare da me. Jim Morrison
428)    La libertà è uno stato ispirato dell’essere. Libertà è ascoltare la nostra voce, non la voce dell’opinione comune. E non conosce confusione. Auriela McCarthy
429)     Il tetto si è bruciato. Ora posso vedere la luna. Kobayashi Issa
430)     Attacca il tuo carro ad una stella. Ralph Waldo Emerson
431)     Ricercare, nella scienza come nella vita, non è sinonimo di trovare, ma di camminare. Gianni Tognoni (Labirinto, cammino di cammini)
432)     Celebrate la vostra umanità. Celebrate la vostra pazzia. Celebrate le vostre insufficienze. Celebrate la vostra solitudine ma celebrate voi stessi. Leo Buscaglia
433)     I mandala rivelano il gioco delle forze che operano nell’Universo e in noi e indicano la via della reintegrazione della coscienza. Giuseppe Tucci
434)     Tutte le cose da un potere immortale / Vicino o lontano / Nascostamente / L’una all’altra sono legate, / e non puoi toccare un fiore, / senza disturbare una stella. Francis Thompson
435)     Per afferrare il mito, o esserne afferrati, occorre l’intuizione. La pertinenza e l’importanza di un mito per la nostra vita ci colpisce come una rivelazione o una proposizione assiomatica, che non può essere dimostrata con la logica o indotta da prove fattuali. James Hillman
436)    Al centro del dolore, per quanto tenebroso possa sembrare, c’è sempre luce, c’è sempre guarigione. Auriela McCarthy
437)     Il genio può essere confinato dentro un guscio di noce e ciò nonostante abbracciare tutta la pienezza della vita. Thomas Mann
438)     In ultima analisi, noi contiamo qualcosa solo in virtù dell’essenza che incarniamo, e se non la realizziamo, la vita è sprecata. C.G. Jung
439)    Il bisogno di avere ragione è insaziabile. Ci lacera e ci fa diventare l’opposto di ciò che siamo. E’ alla radice di quasi tutti se non tutti gli scontri nell’arena umana, e non è mai sazio. O almeno, non finché continueremo ad affrontarlo in questo modo. E’ la causa del nostro isolamento e della nostra solitudine, è dietro alla nostra incapacità di intimità e di essere veri con l’altro, è ciò che ci fa sentire tagliati fuori, separati e soli. In realtà è il bisogno di essere capiti. Vogliamo che gli altri capiscano. Ma non siamo su questa terra per essere capiti. Siamo qui per capire. Auriela McCarthy
440)     Si può scoprire il proprio mistero solo a prezzo della propria innocenza. Robertson Davies
441)     Io non mi evolvo. Io sono. Pablo Picasso
442)     I maestri aprono l’uscio, ma sei tu a dover entrare. (detto cinese)
443)     Non è bene sminuire ciò che non si comprende. James Hillman
444)     Trascurare la bellezza è trascurare la Dea. James Hillman
445)     Madri e figli possono pregare ad altari molto diversi e servire dèi molto diversi, anche se vivono tutto il giorno nella stessa casa. James Hillman
446)     Quando dentro hai l’infinito, ovunque fuori è stretto.
Micaela Balice
447)     Se ci immergiamo in noi, scopriamo di possedere esattamente ciò che desideriamo. Simone Weil
448)     Il coraggio è il prezzo che la vita richiede per garantire la pace. Amelia Earhart
449)     Fidati di te e saprai vivere. Johann Wolfgang
450)     Impara a stabilire un contatto col silenzio che è in te e saprai che tutto in questa vita ha uno scopo. Elisabeth Kubler Ross
451)     Se la sola preghiera che reciti nella tua vita è grazie, questo basta. Meister Eckhart
452)     I labirinti / Creati nel tempo / Svaniscono. / (Rimane solo Il deserto) Federico Garcia Lorca
453)     Io non amo la gente perfetta, quelli che non sono mai caduti, non hanno mai inciampato. La loro è una virtù spenta, di poco valore. A loro non si è svelata la bellezza della vita. Boris Pasternak
454)     Devono pur esserci cose che un bagno caldo non curi, ma io non ne conosco molte. Silvia Plath
455)     Le spine sono la parte migliore di te. Marianne Moore
456)     Ogni uscita è un’entrata in un altrove. Tom Stoppard
457)    Scappare da qualcosa significa corrervi incontro. Auriela McCarthy
458)     Essere sepolti dalla lava e non battere ciglio: è qui che un uomo mostra di che stoffa è fatto. Samuel Beckett
459)     Il tempo del labirinto è fatto di capacità e pazienza di domande. Sa l’utilità della memoria. Ha fretta perché ci sono case-strade da scoprire, ma non calpesta chi si frappone, o si incontra. Ha scoperto che la gratuità è più produttiva, alla lunga, dell’efficienza. E’ capace e seminatore di ascolto. Gianni Tognoni (Labirinto – cammino di cammini)
460)     Il perfezionismo è la forma più grave di cattivo uso delle proprie capacità. Anne Wilson Schaef
461)     E arrivò il giorno in cui il rischio che avrebbe corso restando chiuso nel bocciolo era più doloroso del rischio che avrebbe corso sbocciando. Anais Nin
462)     Va avanti tremando, se proprio devi, ma vai avanti. Emmet Fox
463)     La paura serve per avvertire il pericolo non per fuggirlo. Dal telefilm Highlander
464)     Nel profondo del cuore / Conserva un luogo quieto e segreto, / dove possano raccogliersi i sogni. Louise Driscoll
465)     Non dovete far altro che aspettare, in fondo al cuore, di dispiegarvi e rivelarvi. Non dovete far altro che stare tranquille e cercare con calma ciò che è in voi, e di certo lo troverete. Eillen Caddy
466)     Se i rimpianti rimangono se non riesci a trovare ispirazione nella solitudine, allora hai molto da imparare dalle scrittrici, dalle poetesse e dalle cuoche su come diventare artista della tua vita. Jacqueline Deval
467)     E’ dovere dell’anima essere fedele ai suoi desideri. Deve abbandonarsi alla sua passione. Rebecca West
468)    Niente è un fallimento se ci insegna qualcosa. Auriela McCarthy
469)     Da un labirinto occorre soprattutto lasciarsi prendere. Gianni Tognoni (Labirinto – cammino di cammini)
470)     Sviluppa un interesse per la vita così come ti si presenta: per le persone, le cose, la letteratura, la musica. Il mondo è così ricco e palpitante di tesori preziosi, anime belle e gente interessante. Dimentica te stesso. Henry Miller
471)     Le cose autentiche / Creano la loro poesia. Anzia Yezerskia
472)     Un labirinto è la difesa di un centro, di una ricchezza, di un significato. Emanuel Lévinas (la prova del labirinto)
473)     Qualunque cosa puoi fare o sogni di poter fare, cominciala. L’audacia ha in sé genio, forza e magia. Goethe
474)     Le nostre aspirazioni sono le nostre possibilità. Samuel Johnson
475)     Influire sulla qualità della giornata. Questa si che è un arte. Henry David Thoreau
476)     La vita, o è un’audace avventura o non è nulla. Rimanete rivolti al cambiamento e comportarsi da spiriti liberi di fronte al destino è avere forza imbattibile.  Helen Keller
477)     Quando si diventa reali non si può più tornare irreali. Dura per sempre. Margery Williams
478)     Non faresti meglio a scoprire un significato in quello che scrivi invece di imporlo? Nulla di ciò che scrivi è vuoto di significato, perché il significato è in te. Flannery O’Connor
479)     Ogni cosa nella vita, quando l’accettiamo veramente, subisce un cambiamento. Katherine Mansfield
480)     Dobbiamo essere disposti a sbarazzarci della vita che abbiamo progettato, cos’ potremmo avere la vita che ci spetta. Joseph Campbell
481)     Il mio mestiere e la mia arte è vivere. Michel Eyqem de Montaigne
482)     Tutto ciò mi convinse che la povertà, la malattia e l’insuccesso e perfino la morte potevano essere sopportabili e anche belli se ci si manteneva fedeli all’amore, all’amicizia e soprattutto all’arte. Augusto Monterosso
483)    Più reagiamo ai fatti del mondo con rabbia e indignazione, più il nostro cuore ha bisogno di guarigione. Auriela McCarthy
484)     Ci sono due forze nel mondo, la forza della spada e la forza dello spirito. La forza dello spirito finirà sempre per sconfiggere la forza della spada. Napoleone
485)     Va – senza sapere dove. Porta – senza sapere cosa. Il sentiero è lungo, la via ignota. Favola Russa
486)     Tu cancellerai ciò che fino ad allora avrai scritto sul quaderno della tua vita: inquietudine, insicurezza, menzogna e, al posto di tutto ciò, scriverai la parola “coraggio”. Primo insegnamento Cavalleria
487)     E ora accogliamo l’anno nuovo / Colmo di cose mai state. Rainer Maria Rilke
488)     Il tempo non è che un ruscello dove io vado a pesca. La sua corrente sottile scorre via, ma l’eternità resta. H.D.Thoreau
489)     Per conquistare ciò che vale la pena possedere, può essere necessario perdere ogni altra cosa. Bernadette Devlin
490)     Le storie non si limitano a staccarsi dal narratore, lo formano anche: narrare è resistere. Joas Guimaraes Rosa
491)    Trova il tempo per riflettere,  / è la fonte della forza. / Trova il tempo per giocare,
è il segreto della giovinezza. / Trova il tempo di leggere, / è la base del sapere. / Trova il tempo di essere gentile, / è la strada della felicità. / Trova il tempo per sognare,  / è il sentiero che porta alle stelle. / Trova il tempo di amare, / è la vera gioia di vivere. / Trova il tempo d’essere contento, / è la musica dell’anima. Antica Ballata Irlandese
492)     La libertà comincia dall’ironia. Victor Hugo
493)     L’alimento sia la tua medicina. Ippocrate
494)     Un uomo può giocare a scacchi anche con l’ombra della grata di una prigione. Proverbio armeno
495)     Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un’esistenza felice, la più grande è l’amicizia. Epicuro
496)     Andare là, dove la natura conduce. Francis Bacon
497)     La pittura deve essere feconda, dovrebbe far nascere un mondo. Kandinsky
498)     E’ la mente che ci rende sani o malati, tristi o felici, ricchi o poveri. Edmond Spencer
499)     La donna che non hai incontrato perché non riusciva a  trovare un taxi ed è arrivata alla festa quando te ne’eri già andato… La vita intera è una serie di storie mancate (Anita Shreve) Oppure di coincidenze che funzionano, di treni presi all’ultimo minuto, e l’unico posto libero è accanto alla persona che ti sorride e ti cambierà il futuro. La vita è una serie di storie: punto. Sta a noi scriverle, e riscriverle. Lisa Corva
500)     Strofino lo specchio con la mano/ dietro di me scorgo l’autunno. Boris Ryzyj

501)     E’ un segreto/quello che mostri al mondo è l’oro/quando diventa vivo. (Laura Pugno) Ci sono persone impenetrabili, come un vetro oscurato. E poi ci sono persone che passano al mondo – con un sorriso, con la parola, con lo sguardo – esattamente quello che sono, quello che hanno dentro, senza paura e senza finzione: l’oro vero delle emozioni . Lisa Corva

502)     Vano è il discorso di quel filosofo che non curi qualche male dell’animo umano. Epicuro

503)     L’idea che, anche nei momenti peggiori, si possa trovare conforto nelle cose belle della vita è quello che rende la vita stessa degna di essere vissuta. Rudolph Giuliani

504)     Ci sono due obiettivi ai quali puntare nella vita: primo ottenere ciò che si vuole e dopo di questo, goderselo. Solo gli individui più saggi raggiungono il secondo. Logan Pearsale Smith

505)     Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare. Seneca

506)     I falliti si dividono in due categorie: coloro che hanno agito senza pensare e coloro che hanno pensato senza agire. John Charles Salak

507)     E se la ragione esiste, essa consiste nell’accettare il cerchio continuo della saggezza e della follia nell’essere chiaramente coscienti della loro reciprocità e della loro impossibile separazione. Didier Comes

508)     Viandante, non c’è strada. La strada si fa camminando. Antonio Machado

509)     Il modo più semplice per superare la paura è affrontarla. Anonimo

510)     Credo che non vedrò mai / una poesia bella come un albero. Le poesie sono fatte da sciocchi come me / ma soltanto dio può fare una albero. Joyce Kilmer (Alben)

511)     Gli anni sono come i libri sibillini: più se ne consuma, più diventano preziosi. Goethe

512)     Il desiderio di pregare è da solo una preghiera. Georges Bernanos (diario di un curato di campagna)

513)     Quando brucia il tetto non serve né pregare né lavare il pavimento. Cmq pregare è più pratico. Karl Krauss

514)     Il principio è la cosa più importante dell’opera. Platone

515)     La ragione dice che la divinità è presente ovunque, un tempio le è stato consacrato presso gli uomini: il pensiero, soprattutto del sapiente, e unicamente questo. Porfirio di Tiro

516)     La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarseli. Aristotele

517)     Non c’è nessun dovere in arte. L’arte è eternamente libera.  Kandinsky

518)     Illuminare / la profondità del cuore umano / è il compito dell’artista. R. Schumann

519)     Quando sei ispirato da alcuni grandi propositi, da qualche progetto straordinario, tutti i tuoi pensieri rompono le loro catene. La tua mente trascende le limitazioni, la tua consapevolezza si espande in ogni direzione, e scopri te stesso in un nuovo, grande e magnifico mondo. Forze sopite, facoltà e talenti prendono vita, e scopri te stesso essere una persona di gran lunga più grande di quanto tu abbia mai

sognato essere. Patanjali – Yogi

520)     Prima bisogna vivere e poi filosofare. Aristotele

521)     La cosa che indossiamo più a lungo è un cappotto di polvere. Solo i canti di passione durano. Erica Jong (Il salto di Saffo)

522)     Dove due sentieri s’incontrano amichevolmente, il mondo intero per un ora diventa una Patria. Hermann Hesse

523)     Coloro che cercano il risveglio e la liberazione risplendono di luce propria. Sono riconoscibili perfino in mezzo alla folla. Il mio lavoro è per loro. Turtle Heart

524)     Gli indiani anziani mi hanno insegnato che quando trascuriamo la verità , perdiamo qualcosa. Turtle Heart.

525)     Il giorno non è dunque altro che il figlio della notte. Fulvio Salza (dal libro Solo una Dea)

526)     Il corso circolare della vita riconduce la fine al principio. Bachofen

527)     L’oro che sta nelle miniere ascoso / Non manca d’esser or / Benché sepolto. Modesta Pozzo

528)     Riguadagnare il diritto al colloquio con aria, sole, spazio, silenzio. Gino Tommasi

529)     Cos’è il passato se non ciò che scegliamo di dimenticare? Amy Tan

530)     Possiamo perdonare un bambino che ha paura del buio. La vera tragedia

della vita e’ quando gli uomini hanno paura della luce. Platone

531)    ‎ La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare. Arthur Schopenhauer

532)     Il passato è quello che ci definisce. Possiamo cercare a torto o a ragione di sfuggirgli, o di sfuggire alle brutture che contiene, ma ci riusciremo solo se gli aggiungeremo qualcosa di migliore.” (Wendell Berry)

533)     Ogni istante è un luogo che non hai mai visitato.  Mark Strand

534)     Nei periodi di cambiamento quelli che stanno imparando ereditano la Terra mentre quelli che già sanno si trovano perfettamente equipaggiati per affrontare un mondo che non esiste più. Eric Hoffer

535)     Tutte le cose vengono prima sognate. Gilbert Trolliet

536)     Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa, neanche a me! Se hai un sogno tu, lo devi proteggere. Quando le persone non sanno fare qualcosa, dicono a te che non lo sai fare. Se hai un sogno inseguilo. Punto! dal film “La ricerca della felicità” di Louis Malle

537)     Sono il più forte – dice lo zingaro. Sono il più libero del mondo. Dormo sotto le stelle – respiro aria pura tutti i bei posti vedo e visito. Tutto quello che ho è nel mio carrozzone sto nel mio carro e vado dove penso. Rasim (poeta zingaro)

538)     Non è difficile prendere decisioni, quando sai quali sono i tuoi valori. Roy Disney

539)     Non giudicare ciascun giorno in base al raccolto che hai ottenuto, ma dai semi che hai piantato. Robert Louis Stevenson

540)     UN PASSO /ALLA VOLTA / MI BASTA. Gandhi

541)     Canto imparzialmente la Femmina insieme col Maschio. / La vita immensa nella sua pozione, impulso, forza. Walt Whitman

542)     Non sono diversi, non più di due gocce d’acqua o due fiocchi di neve o due fiammiferi che si credono comete. Così quando m’incontri, pensa piuttosto alla luce che potremmo fare assieme, se volessimo spartire questo granello di vetro , di fosforo rosso che abbiamo in comune e che qualcuno chiama anima. Anonimo

543)     Proprio quando ho scoperto il senso della vita, l’hanno cambiato. George Carlin

544)     Sotto tutto quello che pensiamo c’è quello in cui crediamo, l’estremo velo del nostro animo. (Antonio Machado)

545)     Quando soffia il vento del cambiamento alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. (Proverbio cinese)

546)     Un’erbaccia è solo una pianta di cui non sono ancora state scoperte le virtù. Ralph Emerson

547)     Se il pugno è chiuso la mano è vuota. Solo se la mano è aperta puoi possedere tutto. (Dal film La tigre e il dragone)

548)     Meglio aggiungere vita ai giorni che non giorni alla vita. Rita Levi Montalcini

549)     La più grande rivelazione è il silenzio. Lao Tse

550)     Prendi la direzione opposta all’abitudine e quasi sempre farai bene. Rousseau

551)     Meglio nessun successo che nessuna decisione. Karl Heinrich Wagner

554)     Non arrabbiarti con la pioggia. E’ solo che non sa cadere verso l’alto. Vladimir Nabokov

555)     Tutto ciò che serve l’ho imparato dal mio gatto. Suzy Becker

556)     Il destino viene annunciato in silenzio. Agnes de mille

557)     È pericoloso dare a se stessi una fede basata sull’obbedienza piuttosto che darsi a una fede costruita sull’esperienza. Anonimo

558)     Inno per Samhain  (Da: http://www.celticworld.it/phorum/read.php?20,15901,50990#msg-50990)

Un anno di bellezza.

Un anno di abbondanza.

Un anno di semina.

Un anno di raccolto.

Un anno di foreste.

Un anno di guarigione.

Un anno di visione.

Un anno di passione.

Un anno di rinascita.

Che quest’anno possiamo rinnovare la terra.

Che cominci con ogni passo che facciamo.

Che cominci con ogni cambiamento che facciamo.

Che cominci con ogni catena che spezziamo.

E che cominci ogni volta che ci svegliamo.

559) “Io sono io. Tu sei tu.
Io non sono al mondo per soddisfare le tue aspettative.
Tu non sei al mondo per soddisfare le mie aspettative.
Io faccio la mia cosa. Tu fai la tua cosa.
Se ci incontreremo sarà bellissimo;
altrimenti non ci sarà stato niente da fare.”
La preghiera della Gestalt, Fritz Perls (1893-1970)

560) L’Amore è la risposta
L’Amore è l’unica risposta
L’Amore è la migliore risposta

L’Amore è come una preghiera

( Roy Martina)

561) Io credo che si debba essere assolutamente spietati verso se stessi. Keith Jarrett

562) Tutti i sentieri portano alla stessa meta: trasmettere agli altri ciò che siamo. E dobbiamo prima attraversare la solitudine e le difficoltà, l’isolamento ed il silenzio, per procedere verso il luogo incantato
in cui possiamo danzare la nostra goffa danza e cantare il nostro canto dolente; ma in questa danza, in questo canto, si compiono i più antichi riti della coscienza, nella consapevolezza di essere uomini
e di credere in un destino comune. Pablo Neruda, Toward the Splendid City (in occasione della consegna del premio Nobel)

563)Per ogni luogo che profaneranno ne consacreremo altri, la nostra forza è nella Pietas…quando con la Pietas onoriamo gli Dèi ogni giorno sappiamo già di aver consacrato qualcosa che nessuno può distruggere: noi stessi . Giovanni Ratti

564) “Tutto quello che diventerai lo sei già.
Tutto quello che conoscerai, lo sai già.
Quello che cercherai, ti sta già cercando, è in te.”
(A. Jodorowsky)

565) Il dolore è una cosa strana, perché non lo si deve portare addosso per il resto della vita. Dopo un po’ lo metti giù al lato della strada, te ne vai e lo lasci lì a riposare. (R. Pilcher)

566) Ciò che non si può dire si può scrivere. La scrittura è un atto silenzioso. Un lavoro che dalla testa confluisce nelle mani. La bocca viene tralasciata. […] Più parole possiamo prenderci, più siamo liberi. Herta Müller

567) Il poeta sa che tutti i sentieri sono impossibili, e per questo, di notte, li percorre con calma (Federico Garcia Lorca)

568) Non viviamo pienamente il mondo / se non siamo pronti a dare via tutto. Pema Chodron

569) Le persone sono come le vetrate colorate. Brillano e scintillano quando c’è il sole, ma quando cala l’oscurità rivelano la loro bellezza solo se c’è luce DENTRO. Elizabeth Kubler-Ross

570) Chi lotta contro i mostri deve guardarsi dal non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te” (Nietzsche. Al di là del bene e del male, aforisma 146)

571) Forse si sta cercando tra i rami, ciò che appare solo nelle radici. (Rumi)

572) “Tutto finisce sempre bene, e se non va a finire bene, è perché non è ancora finita” (Proverbio Indiano)

573) Con le magie e i rituali giusti, tramite il cibo si può cambiare l’anima delle persone. Roberta Schira (Cucinoterapia)

574) Un tempio non è il luogo “esclusivo” del sacro.
Uno va al tempio per imparare il senso del sacro.
Se si è capita la lezione, la terra intera diventa un tempio,
qualsiasi uomo diventa un sacerdote
e qualsiasi cibo è un’ostia.  (A. Jodoroksky)

575)  Perché dovrei inseguire i sogni… no, i sogni non si inseguono, si abitano come una casa, si indossano come un vestito. Si respirano come l’aria, che non si vede ma ti permette di vivere. (Luisa Pavanello)

576) « Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo » (Gandhi)

577) Le 11 Regole del mago di Terry Goodkind (presenti nella serie “la spada della verità”)

1) Le persone credono a tutto ciò che vogliono credere o a quello che temono di credere.[1]

2) Le migliori intenzioni possono generare i danni più grandi; la violazione di ciò può causare di tutto: dal disagio, al disastro, alla morte.

3) Le passioni non devono governare la ragione.

4) C’è una componente magica nel perdono; una magia per guarire.

5) Bada a quello che fanno le persone, non solo a quello che dicono, perché gli atti sono rivelatori delle menzogne.

6) Si può essere governati da un solo sovrano: la ragione.

7) La vita è il futuro, non il passato.

8) La vittoria dev’essere meritata.

9) Una contraddizione non può esistere nella realtà. Né in parte, né per intero.

10) La realtà non si cura dei desideri. Decidere di distogliersi dalla verità significa tradire se stessi.

11) ………(«La regola di tutte regole. La regola non scritta. La tacita regola dall’alba dei tempi. Non è mai stata detta e non è mai stata scritta.»)

578) Non accontentatevi della felicità, aspirate alla serenità. (Aldo Busi)

579) Tutto quello che vuoi è dall’altra parte della paura.  (Jack Canfield)

580) Se avessi una preghiera, sarebbe questa: “Dio, risparmiami il desiderio di amore,approvazione e apprezzamento. Amen”. Byron Katie

581)  Un vecchio parlava di quell’uomo che si avvicina ad un cantiere e vede un uomo che spacca una pietra e gli chiede: “che fai?”. “Spacco pietre”, risponde l’uomo. Si avvicina così ad un altro che sta spostando una pietra e gli chiede: “E tu, che fai?”. “Io? Sposto pietre”. In ultimo si avvicina ad un altro uomo che stava spostando e spaccando pietre, esattamente come gli altri e gli chiede: “E tu che fai?”. “Contribuisco a costruire una cattedrale”, fu la risposta.

582) ‎”Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa, improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di avere vinto”. Giordano Bruno

583) Non ho soldi, né progetti né speranze. Sono l’uomo più felice del mondo. Henry Miller

584) La solitudine è il più straordinario messo per entrare in intimità con  noi stessi. E paradossalmente, la solitudine è anche il miglior mezzo per imparare a comunicare. Solo conoscendomi, cioè conoscendo la mia interiorità, posso parlare all’interiorità dell’altro. Susanna Tamaro

585) Ciascuno di noi è in grado di compiere simili azioni: possiamo annaffiare le piante, nutrire un gattino, sorridere ad uno sconosciuto, cercare di divertire un bimbo che piange. E ancora possiamo condividere il nostro cibo, fare del volontariato in un banco alimentare, ridere a crepapelle con un amico. Quando facciamo queste cose il mondo piano piano guarisce le proprie ferite, e lo stesso accade a noi. Geri Larkin

586) Ho un debole per le persone che hanno cicatrici nascoste dietro un sorriso, per chi apre le braccia al futuro pur avendo conti in sospeso con il passato, per chi avrebbe il diritto di urlare contro e invece sussurra serenità. Ho un debole per gli animi rotti ma portatori sani di positività. (Michelangelo Da Pisa)

587) Ho scoperto che basta fare un solo passo vergo gli dèi, e loro ne faranno dieci verso di te. Quel passo, il primo passo eroico del viaggio, vi porta fuori dai vostri confini e spesso lo dovete compiere prima di sapere se troverete un appiglio. Diane K. Osbon

588) Ciascuno di noi è chiamato
a diventare uno spirito libero
così come ogni seme di rosa
è chiamato a diventare una rosa. (Rudolf Steiner)

589) Il modo migliore per sopportare i mali
altrui è liberarsi dai propri.

(Andrea Pangos)

590) Chiunque si pone come arbitro in materia di conoscenza, è destinato a naufragare nella risata degli dei. Albert Einstein

591) Un uomo trovò un uovo d’aquila e lo mise nel nido di una chioccia.
L’uovo si schiuse contemporaneamente a quelle della covata, l’aquilotto
crebbe insieme ai pulcini. Per tutta la vita l’aquila fece quel che facevano
i polli del cortile, pensando di essere uno di loro.
Frugava il terreno in cerca di vermi e insetti, chiocciava e schiamazzava,
scuoteva le ali alzandosi da terra di qualche decimetro. Trascorsero gli anni,
e l’aquila divenne molto vecchia. Un giorno vide sopra di sé, nel cielo sgombro
di nubi, uno splendido uccello che planava, maestoso ed elegante,
in mezzo alle forti correnti d’aria, muovendo appena le robuste ali dorate.
La vecchia aquila alzò lo sguardo, stupita. «Chi è quello?» chiese. «É l’aquila, il re degli uccelli»,
rispose il suo vicino. «Appartiene al cielo. Noi invece apparteniamo alla terra, perché siamo polli.»
E così l’aquila visse e morì come un pollo, perché pensava di essere tale.

(Anthony de Mello)

592) Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.  Proverbio africano

593) Per me c’è solo il viaggio su strade che hanno un cuore,

qualsiasi strada abbia un cuore.

Là io viaggio, e l’unica sfida che valga

è attraversarla in tutta la sua lunghezza.

Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.

_Don Juan_ (Castaneda)

594) “Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili e dimenticato persone indimenticabili. Ho agito per impulso, sono stato deluso dalle persone che non pensavo lo potessero fare, ma anch’io ho deluso. Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo; mi sono fatto amici per l’eternità. Ho riso quando non era necessario, ho amato e sono stato riamato, ma sono stato anche respinto. Sono stato amato e non ho saputo ricambiare. Ho gridato e saltato per tante gioie, tante. Ho vissuto d’amore e fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore tante volte! Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto. Ho telefonato solo per ascoltare una voce. Io sono di nuovo innamorato di un sorriso. Ho di nuovo creduto di morire di nostalgia e… ho avuto paura di perdere qualcuno molto speciale (che ho finito per perdere)… ma sono sopravvissuto! E vivo ancora! E la vita, non mi stanca… E anche tu non dovrai stancartene. Vivi! è veramente buono battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando, perchè il mondo appartiene a chi osa! La Vita è troppo bella per essere insignificante!” Charlie Chaplin

595) Il confine sta nei dettagli. Gary Snyder

596) Amerò la luce perchè mi mostra la strada,
tuttavia sopporterò l’oscurità perchè mi mostra le stelle.
(Og Mandino)

597) Se dubiti che le montagne camminino, non conosci il tuo proprio camminare. Dogen Kigen Sansuikyo

598) L’amore porta a galla tutto ciò che gli è contrario, affinché possa essere trasformato e guarito. Vignali, Muraro e Mantovani

599) Ogni creazione deve superare un’ansietà. Creare significa sciogliere un’angoscia. G.Bachelard

600) Ti avveleni quando lasci che i giudizi degli altri diventino più importanti del tuo sentire.
Ti avveleni quando seppellisci i tuoi sogni e cerchi di dimenticarti di loro.
Ti avveleni quando apri il frigorifero e anestetizzi l’ansia ingurgitando il cibo.
Ti avveleni quando fai della dipendenza affettiva il tuo stile di vita: senza l’oggetto del tuo amore non esisti più.
Ti avveleni quando ti fai da parte, perché pensi di non valere niente, di contare meno di nulla.
Ti avveleni quando vuoi essere perfetta in ogni occasione, imponendoti di essere sempre la migliore.
Ti avveleni quando diventi un’altra da te stessa e muti forma e colore come se fossi una tappezzeria da abbinare all’arredamento.
Ti avveleni quando piangi e ti commiseri come se fossi la più sfortunata del mondo, fino a marcire con le lacrime.
Ti avveleni quando diventi dura e ruvida, pensando che sia l’unico modo per difenderti e farti rispettare.
Ti avveleni quando ti isoli fino ad abitare una terra arida che non fa più crescere vita buona nelle sue vicinanze
Ti avveleni quando smetti di sperare che qualcosa dipositivo possa succedere.
Ti avveleni quando pensi che nessuno possa trovarti interessante, amputando tutto ciò che di affascinante fa parte di te.
Ti avveleni quando sputi contro gli altri la tua rabbia, senza farla fluire con equilibro.
Ti avveleni quando fai dell’odio e del rancore il condimento della tua vita.
Ti avveleni quando non permetti al perdono di sanare le vecchie ferite.
Il veleno emotivo è pericoloso….annienta l’anima. Simona Oberhammer (La Via Femminile)

601) La vera autenticità non sta nell’essere come si è, ma nel riuscire a somigliare il più possibile al sogno che si ha di se stessi. (Dal film “Tutto su mia madre” di Pedro Almodóvar)
602) La saggezza è ubbidienza alla nostra anima. (H. Hesse)
603) “L’amore non deve implorare” concluse “e nemmeno pretendere. L’amore deve avere la forza di diventare certezza dentro di sé. Allora non è più trascinato, ma trascina. Il suo amore, Sinclair, è trascinato da me. Quando mi dovesse trascinare, verrò. Io non voglio fare regali, voglio essere conquistata.” [Demian; H. Hesse]
604) I sogni sono visioni e tutte le visioni trovano una loro strada per avverarsi. Luce
605) “E a volte ci si accorge di aver superato traguardi a cui nemmeno si osava puntare all’inizio dell’avventura. Il fatto è che il cammino, se condiviso con le giuste persone, risulta leggero, piacevole, la fatica lascia il posto alla voglia di fare, di dare, di essere. E ci si ritrova a voltarsi indietro, in un giorno qualunque, e non credere ai propri occhi: quanta strada, cose da folli!” [La Bianca Torre di Ecthelion]
606)Essere l’uomo più ricco al cimitero non mi interessa. Andare a letto la notte sapendo che abbiamo fatto qualcosa di meraviglioso, quello mi interessa. (Steve Jobs)
607) La guarigione è una strada lastricata dall’amore. Luce
608) “Finirai per trovarla la Via…
se prima hai il coraggio di perderti”. (Tiziano Terzani)
609)«Credo di sapere perché mi piaccia così tanto ascoltare qualcuno. E’ stato grazie all’ascolto delle persone che ho imparato tutto ciò che so circa gli individui, la personalità, le relazioni interpersonali. […] Presto attenzione alle parole, ai pensieri ai toni sentimentali, al significato personale e anche all’intenzione cosciente di colui che parla.[…] Molto spesso le parole portano un messaggio e il tono della voce ne porta un altro nettamente diverso.» (Carl Ramson Rogers)
610) Parlare è un mezzo per esprimere se stessi agli altri,
ascoltare è un mezzo per accogliere gli altri in se stessi.
(Wen Tzu)
611) “In tutto quello che ti accade, proprio in tutto,
anche nei cambiamenti non voluti,
c’è qualcosa che puoi utilizzare per vivere meglio”. (Rosario Alfano)
612) Quando ho il coraggio di essere potente da usare la mia forza al servizio della mia visione, poi diventa sempre meno importante se ho paura (Audre Lorde)
613) “Se vogliamo nuotare, dobbiamo toglierci tutti i vestiti. Se aspiriamo alla verità, dobbiamo spogliarci in un senso molto più profondo, svestirci di tutti i nostri abiti interiori, dei pensieri, dei preconcetti, dell’egoismo, e così via, fino a rimanere sufficientemente nudi. (Søren Kierkegaard)
614) Non bisogna fraintendere il significato della parola dovere. Per la persona giusta, la persona che conosce veramente il significato di quel termine, il dovere non è altro che una forma d’amore, attraverso la quale tutto diventa possibile. Il dovere non è sempre una negazione delle cose, ma può essere una forma di elargizione agli altri. Il dovere non è sempre un compito ingrato, a volte è qualcosa che viene fatto con amore. (Terry Goodkind)
615) Anche la lotta verso la cima basta a riempire il cuore di un uomo. (Albert Camus)
616) Ci sono parole che hanno potere di cambiare il mondo,
capaci di consolarci e di asciugare le nostre lacrime.
Parole che sono palle di fucile, come altre sono note di violino” (Jón Kalman Stefánsson)
617) “Un giorno,da qualche parte,in qualche posto, inevitabilmente ti incontrerai con te stesso. E questa, solo questa, può essere la più felice o la più amara delle tue giornate.”
(Pablo Neruda)
618) Se stai attraversando l’inferno, continua a camminare. (Winston Churcill)
619) L’infelicità è la forma più estrema di autocompiacimento. (Tom Robbins)
620) La bellezza sta nelle crepe, nei punti logorati e nelle linee imperfette. (Todd Dominey)
621) La pazienza è la perla, dentro l’ostrica. (Geri Larkin)
622) Niente guadagnato senza un costo ha valore. Me l’ha ricordato una persona che abbiamo seppellito stamattina. La libertà ha un costo che tutti dovranno sopportare in modo che tutti le sappiano dare il giusto valore e sappiano preservarla. (Terry Goodkind)
623) Cerca dunque sempre il fuoco nella tua vita, attendi il vento, perché senza fuoco e senza vento, i nostri giorni non sono molto diversi da una mediocre prigionia. (Susanna Tamaro)
624) Siate orgogliosi dei vostri trionfi, ma non lasciatevi appesantire da una definizione incompleta di chi siete. Non siete le vostre esperienze passate. Le incorporate in ciò che siete ora prima di cambiare di nuovo. (Colette Baron-Reid)
625) Se guardi attentamente nel palmo della tua mano, vedrai i tuoi genitori e tutte le generazioni dei tuoi antenati. Tutti loro sono vivi in questo momento. Ognuno di essi è presente nel tuo corpo. Tu sei la continuazione di ognuna di queste persone. ”
(Thich Nhat Hanh)
626) Il coraggio e la perseveranza hanno un talismano magico, di fronte al quale le difficoltà spariscono e gli ostacoli svaniscono. (John Quincy Adams)
627)Le cose degli uomini sono sempre straordinariamente complesse. Per questo ti dico, la questione più importante è l’onestà, partendo da lì si può arrivare dappertutto. (Susanna Tamaro)
628) A queste persone piace pensare e far credere alla gente che la propria virtù o la propria malvagità dipendano dal fatto di essere nati all’interno di un gruppo preciso: così finisce che la libertà di scelta non esiste più, è qualcosa d’inutile. Sarebbe come dire che le persone sono solo elementi intercambiabili all’interno di un gruppo dalle caratteristiche preordinate, predestinate a vivere all’interno di un’identità collettiva. Quando qualcuno odia un’altra persona solo perché è nata con una certa caratteristica, pensa che io sia colpevole come gli altri. Oppure ammirare qualcuno solo perché appartiene ad un gruppo che pensi sia meritevole, stai abbracciando lo stesso tipo di etica corrotta. La cosa giusta invece è ritenere che la vita di ogni individuo sia importante e che ognuno abbia il diritto di godersi il frutto del proprio lavoro. Solo in questo modo si può ottenere il rispetto per se stessi. Ogni gruppo che te lo offre o te lo chiede viene portando con sé le catene della schiavitù. Se volete essere orgogliosi per quello che avete ottenuto allora non permettete a voi stessi di essere imprigionati in un gruppo e non incatenate gli altri. Guadagnatevi il giudizio positivo degli altri. Ognuno ha il diritto di vivere la propria vita perché appartiene solo a noi. (Terry Goodkind)
629) Nessuna sofferenza è vana se vi insegna qualcosa. (Colette Baron-Reid)
630) Aiutare una singola Anima è più nobile dell’immergersi durante tutta una vita nei segreti di questo mondo e di quello a venire. (Buddha)
631) La paura è una domanda: cosa vi spaventa e perché? Proprio come il seme della salute si trova nella malattia, perché la malattia contiene le informazioni, le nostre paure sono un tesoro di informazioni su noi stessi se le esploriamo. (Marilyn Ferguson)
632) Noi possiamo essere solo ciò che siamo, nulla di più e nulla di meno. (Terry Goodkind)
633) ‎”Nella vita talvolta è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza”. (Sandro Pertini)
634) Quanto diceva suonava pressapoco così: il posto in cui ci troviamo è il centro. Ognuno di noi ha un suo centro dal quale si era allontanato dal giorno della nascita, nella fase di crescita. Nascere significa perdere il contatto con il nostro centro e crescere passando dall’infanzia all’età adulta ci ha allontanati da esso. Questo centro è sia dentro che fuori di noi. Esso si trova ovunque. Ma dobbiamo capire che esso esiste, trovarlo ed essere con lui, dato che senza il centro non possiamo dire chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo. (Malidoma Patrice Somé)
635) L’uomo sta dove è il suo cuore, non dove è il suo corpo. (Gandhi)                                        636) Quando hai il destino nelle mani, non dimenticare che un attimo dopo puoi stare tu nelle mani del destino. (Calendario di frate indovino)
637) Un uomo diverta davvero vecchio quando i rimpianti prendono il posto dei sogni. (John Barrymore)
638) Chi non ha la pazienza e la volontà di innaffiare i suoi fiori dirà di amarli dimenticandosi di dargli l’acqua necessaria a farli vivere, e darà sempre la colpa al clima sfavorevole, quando moriranno. Per me non esiste l’arte di sfiorare, o lo tocchi l’amore o lo lasci andare. (M. Bisotti)
639) L’essere umano è come una locanda.
Ogni mattina un nuovo arrivo.
Momenti di gioia, di depressione, di meschinità,
a volte un lampo di consapevolezza giunge
come un visitatore inatteso.
Dai loro il benvenuto e intrattienili tutti!
Anche se c’è una moltitudine di dolori,
che violentemente svuota la tua casa
portando via tutti i mobili,
tratta ugualmente ogni ospite con rispetto.
Potrebbe aprirti a qualche nuova gioia.
I pensieri cupi, la vergogna, la malizia,
Accoglili sulla porta con un sorriso,
ed invitali ad entrare.
Sii grato chiunque arrivi,
perché ognuno è stato mandato
dall’aldilà per farti da guida.
(Rumi)
640) L’amore di fatto non è una merce da scambiare, ma un’esperienza da creare nella nostra relazione, giorno per giorno, momento per momento. E la disponibilità verso l’altro è di fatto quella apertura che crea lo spazio affinché l’amore possa manifestarsi. (Vignali, Muraro e Mantovani)
641) Ogni parola di amore è verità, ogni altra parola è una richiesta di aiuto. (Un corso di miracoli)
642) Chi è più consapevole, è più responsabile. (Anonimo)
643) Veneriamo i tre tesori (gli insegnanti, il mondo selvaggio e gli amici) e ringraziamo per questo pasto, che viene dal lavoro di molte persone e dalla condivisione di altre forme di vita. (Gary Snyder)
644) Vogliamo credere ancora che sia nella pace il senso ultimo del mondo. (Nicola Gardini)
645) Ubriacati e fa baldoria con Bacco, o mangia pane secco con Gesù, ma non sederti a tavola senza la compagnia di uno degli dei. (D.H. Lawrence)
646) L’ultimo gesto di Socrate fu chiedere che la sua promessa di offerta al mondo degli spiriti fosse mantenuta “devo un gallo ad Asclepio”. Il filosofo può disprezzare la mistificazione, ma rispetta il mistero. (Gary Snyder)
647) Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei. (Paulo Coelho)
648) Non sono le cose difficili che non ci fanno osare,
è il non osare che fa le cose difficili. (Seneca)
649) Non cercare di cambiare la tua vita,
cambia il tuo atteggiamento verso la vita. (Lama Gangchen – Centro Kunpen)
650) Non cercar più perle, anima, nell’ammasso di ieri, nei rifiuti. La primavera del futuro è tutta per te con foglie nuove. (Juan Ramón Jiménez)
651) In molte società sciamaniche, se andate da uno sciamano lamentandovi del fatto di essere sfiduciati, scoraggiati o depressi, vi farebbe una di queste quattro domande: “Quando hai smesso di ballare? Quando hai smesso di cantare? Quando hai smesso di essere affascinato dalle storie? Quando hai smesso di essere confortato dal territorio dolce del silenzio?” (Gabrielle Roth)
652) “Nel campo di coloro che cercano la verità non esiste autorità e chiunque tenti di fare il magistrato viene travolto dalle risate degli dei”. (A. Einstein)
653) Siamo noi stessi a forgiare le catene che portiamo durante la vita. (C. Dickens)
654) Non cercare di dimostrare qualcosa a te stesso, è una perdita di tempo, ti imbatterai semplicemente nel tuo io e nel tuo intelletto. Lascia cadere tutte queste aspirazioni fantastiche. (Anonimo)
655) Non c’è necessariamente opposizione fra scienza, tecnologia e uso economico della natura da un lato e celebrazione della sua esistenza dall’altro. Ma il confine fra uso e abuso, fra celebrazione e reificazione, è sottile davvero. (Gary Snyder)
656) Si dovrebbe istituire la giornata del silenzio. Il silenzio quello vero. Per un santo giorno tutti zitti. Nessun “ciao”, “buongiorno” o “buonasera”. Nessuna parola di cortesia, nessun insulto, nessuna telefonata per strada, o tra le corsie di un supermercato, nessuno spreco di fiato. Cosi se proprio ci teniamo a dimostrare qualcosa, siamo costretti ad agire, a prendere carta e penna e scrivere, a salire in auto e presentarci di persona, a suonare un campanello con un sorriso, con il broncio, o quel che ci pare. Non ci sarà il bisogno di parlare. Per un solo giorno, forse, non daremmo per scontato il valore delle parole. (Alessia Porta)
657) C’è magia nella pazienza. (Terry Goodkind)
658) E’ arrivato il tempo di diventare i maestri di noi stessi,
il tempo di dare a noi stessi una direzione,
il tempo di padroneggiare la nostra vita. (Yogi Bhajan)

659)«La guarigione passa attraverso la liberazione dai propri conflitti interiori. È il processo del ripulire se stessi dai pesi raccolti, dagli squilibri accumulati, dalle memorie inopportune registrate. Ancora una volta, non confondere mai la tua vita con la tua situazione di vita. Tu non sei la tua situazione di vita. Puoi accettare la tua situazione di vita, oppure assumerti la responsabilità di cambiarla.»  (Dario Canil – Risognare la Realtà)

660) La meraviglia si trova ad ogni istante…
Cerca di sentire, di percepire, invece di pensare.
Il senso profondo della vita si trova al di là del pensiero.
(Enrique Barrios)

661) E’ necessario essere autentici per essere interi. (Ilaria Ruggeri)

662) La felicità è prerogativa delle anime spiritose. E’ la dissonanza con il mondo che ti salva la vita. (L. Littizzetto)

663) È una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. È una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto. Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio.
(Antoine de Saint-Exupèry, Il Piccolo Principe)

664) Noi siamo i nostri antenati. Quando guariamo noi stessi, guariamo anche i nostri antenati, le nostre nonne, i nostri nonni ed i nostri figli. Quando guariamo noi stessi, guariamo anche Madre Terra. (Grandmother Rita Pitka Blumenstein)

665) Il rumore non può imporsi sul rumore. Il silenzio sì. (Mahatma Gandhi)

666) Fidatevi del vostro intuito, due occhi bendati vedono molto più chiaro di una mente cieca. (F. Privitera)

667) La vita è breve, nondimeno è senza fine. (Yogananda)

668) Si distrugge una civiltà soltanto quando si distruggono i suoi dèi. (Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969)

669) Non ti muovere nel modo in cui la paura ti fa muovere.
Muoviti nel modo in cui l’amore e la gioia ti fanno muovere.

(Osho)

670)Tempi duri richiedono danze furiose. (Alice Walke)

671)La tua vita è la tua magia.  (Phyllis Curott)

672) Da dove possiamo cominciare a risolvere la dicotomia fra civiltà e mondo selvaggio? (G. Snyder)

673) Chiudi la porta, cambia musica, rimuovi la polvere. Smetti di essere chi eri e trasformati in chi sei. (Paulo Coelho)

674) Osa dire, osa sperare, osa essere chi sei. (Stephen Littleword)

675) Il profondo della mente, l’inconscio, è la nostra wilderness interna: è lì che si trova la lince in questo momento. (G. Snyder)

676) Le frontiere? Esistono eccome. Nei miei viaggi ne ho incontrate molte e stanno tutte nella mente degli uomini. (Thor Heyerdahl)

677) Se dubiti del tuo potere, dai potere al tuo dubbio. (Anonimo)

678) L’alternativa è sempre il trionfo. (Louise L. Hai)

679) Quando trovi il tuo posto lì dove sei, la pratica avviene. (Dogen)

680) Riconoscere che ciascuno di noi commensali diventerà a sua volta una portata del banchetto non è soltanto “realismo” è permettere l’ingresso del sacro, accogliere l’aspetto sacramentale del nostro fragile essere personale. (G. Snyder)

681) Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori…Per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare. (Marilyn Monroe)

682) La creatività è l’intelligenza che si diverte. (Albert Einstein)

683) Prima di poter volare, l’anima deve fare un bagno di polvere, come gli uccelli. (Maura Del Serra)

684) Sapete, credo che se la gente, anche i bianchi, si ferma abbastanza a lungo in un posto gli spiriti cominciano a parlargli. E’ il potere degli spiriti che viene sulla terra. Gli spiriti e le antiche potenze non sono andati perduti: basta solo che le persone restino abbastanza a lungo in un posto, e gli spiriti cominciano a influenzarle. Un anziano crow durante una conferenza a Bozeman (riferita da Gary Snyder nel libro “Nel mondo selvaggio)

685) Il nostro corpo è un giardino, la volontà il giardiniere. (W. Shakespeare)

686) L’aquila dal suo nido non più facilmente spicca il volo per conquistare il cielo di quanto non possa fare tu, a meno che tu stesso non sia il tuo nemico. La coscienza è prigione e anche libertà. (Emily Dickinson)

687)  Il senso della vita è quello di trovare il vostro Dono. Lo scopo della vita è quello di Regalarlo. (Pablo Picasso)

688) Il tuo corpo non può guarire senza gioco. La mente non può guarire senza risate. La tua anima non può guarire senza gioia. (Catherine Fenwick)

689) Il valore della vita può essere misurato da quante volte la tua anima si è profondamente emozionata. Soichiro Honda

690) Evita l’assillo. Non tutte le domande meritano una risposta. Publilio Siro

691) Il solo modo per sopravvivere è attraverso la preghiera.
Possiamo fare molte, parlare di molte cose,
ma senza quella preghiera non ci riusciremo. (Grandmother Agnes Baker Pilgrim)

692) E anche ricordare, non basta. Occorre saperli dimenticare, i ricordi, possedere la grande pazienza d’attendere che ritornino. Perché i ricordi, in sé, non sono ancora poesia. Solo quando divengono in noi sangue, sguardo, gesto; quando non hanno più nome e non si distinguono più dal nostro essere, solo allora può avvenire che in un rarissimo istante di grazia dal loro folto prorompa e si levi la prima parola di un verso. (Rilke)

693) Del passato ciò che veramente importa è ciò che si dimentica. (Furio Jesi)

694) Il mito non è mai allegoria, emblema del destino umano, ma genuino precedente di esso: precedente, realtà diversa per eccellenza poiché precede la realtà umana. (Henri Jeanmaire)

695) Si potrebbe fissare un prezzo per i pensieri. Alcuni costano molto, altri meno. E con che cosa si pagano i pensieri? Credo con il coraggio. (Ludwig Wittgenstein)

696) Cercate di realizzare la forza che è in voi, cercate di farla uscire; in tal modo vedrete che tutto ciò che fate non viene da voi ma da quella verità che sta dentro voi… perché non siete voi, ma qualcosa all’interno di voi. (Aurobindo)

697) Per risolvere la dicotomia tra civiltà e mondo selvaggio, dobbiamo prima risolverci a essere interi. (G. Snyder)

698) Io sono una scrittrice, Jeanne, non voglio far fuggire i fantasmi, li voglio conoscere intimamente. Devo essere capace di descriverli. (Anais Nin)

699) La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che qualcosa ha senso, indipendentemente da come andrà a finire. (Vaclav Havel)

700) Il mio tempo sulla terra mi ha portato a credere in due strumenti potenti che trasformano l’esperienza in amore: l’attesa e l’ascolto. Per ogni volta che ho atteso , ogni volta che ho ascoltato o sono stata ascoltata, l’esperienza brucia come legna nel fuoco eterno, e mi trovo in presenza d’amore. Questo è sempre stato così.
Queste sono le prodezze silenziose di cui tutti abbiamo bisogno: Il coraggio di aspettare ed osservare con tutto il nostro essere.
Il coraggio di ammettere che non siamo soli.
Il coraggio di ascoltare il nostro cuore.
E il coraggio di prendersi cura delle cose “rotte” della nostra vita.
Il campo pratico di queste prodezze sono sempre le piccole cose a portata di mano.
In qualche modo, attraverso la pratica di fare piccole cose con grande amore, si impara ad essere coraggiosi.
In verità, l’opera d’amore è tesa completamente alle piccole cose.
Tale tendenza apre il mistero.  (Mark Nepo from The Exquisite Risk: Daring to Live an Authentic Life)